Parati o Paraty è un comune situato a meridione dello stato di Rio de Janeiro in Brasile, sorge tra due fiumi ed era noto perchè era il principale porto Portoghese dal quale partivano le navi che trasportavano l’oro e le pietre preziose dirette in patria.

Cenni Storici :
Originariamente il luogo era abitato dagli indigeni Guaianas, sino alla prima metà del secolo XVI quando il sito venne scoperto dalla spedizione di Martim Afonso de Sousa  che utilizzarono il cammino praticato dai nativi che collegava le spiagge di Parati alla Vale do Parib, per esplorare l’entro terra.
Anche se per quanto riguarda la scoperta di questo angolo di paradiso le rivendicazioni sono differenti, dipende dalle fonti storiche alle quali si attinge, comunque si parla del 1540, 1560, 1597, 1600, 1606, in ogni caso poteva succedere che diverse spedizioni non davano un nome ad ogni luogo che transitavano , pertanto stabilire quale sia l’esatta data non è possibile.
Tra il XVI ed il XVII secolo, Parati conosce un periodo molto florido grazie alla scoperta e sfruttamento di giacimenti d’oro e pietre preziose nella regione del Minas Gerais, che percorrendo i cammini utilizzati dai nativi portavano i preziosi sino al porto di Paraty per poi raggiungere la madre patria.

Fondata nel 1667 dai portoghesi ben presto Paraty divenne uno snodo fondamentale della Rotta dell’Oro, il percorso attraverso il quale il metallo e le pietre preziose estratti dalle miniere venivano portati verso il Portogallo, preso però spesso di mira dai pirati che si nascondevano negli isolotti di fronte la baia di Ilha Grande.

Le frequenti incursioni di corsari e banditi decisero le sorti di questo angolo di paradiso che quando la Rotta cambiò cadde in un duro isolamento economico.

Cosa vedere :

Per chi desidera assaporare parte della storia e della natura del Brasile tappa obbligata è Paraty, incantevole porto della Costa Verde, nel sud dello stato di Rio de Janeiro a metà strada tra la sua capitale (236 km) e São Paulo (330 km).

Oggi Paraty è tra le più ambite mete turistiche del Brasile, la cui fama di bellezza e cultura ha fatto il giro del mondo.

Perché qui non ci sono solo l’acqua cristallina dell’oceano e le lunghe spiagge bianche incoronate dalla rigogliosa Mata Atlantica, le insenature e le piccole isole tropicali; la città stessa è un piccolo tesoro conservato intatto nei secoli, che racconta del Brasile coloniale e della vita a quei tempi.

L’antico centro storico infatti – con strade lastricate in pietra chiuse da catene per impedire il passaggio delle auto – è un susseguirsi di edifici e abitazioni d’epoca: i sobrados dos Bonecos, Do Principe, Na Rua da Matriz, il Municipio, la Casa della cultura risalgono tutti al XVIII e al XIX secolo e sulle loro pareti è facile scovare antichi fregi e ornamenti. Così come le prime chiese costruite dai cristiani: Igreja Matriz de Nossa Senhora dos Remedios, Nossa Senhora do Rosario, Sao Benedito e la barocca Igreja de Santa Rita, partecipano alla sensazione che in questa parte della città il tempo si sia fermato regalando alla zona antica (inserita nel patrimonio dell’Umanità dell’Unesco) il fascino di un set cinematografico.

Allo stesso modo però Paraty mostra subito il carattere colorato tipico di questo paese grande come un continente coinvolgendo il turista in un’intensa vita cittadina con strade piene di ristoranti e locali, negozi alla moda e numerosi eventi e manifestazioni culturali durante tutto l’anno. Storia, allegria, ritmi latini, se questo non basta a far innamorare al resto ci pensa il mare, selvaggio e avventuroso in alcuni tratti, mansueto e giocoso in altri. Sabbia bianca e onde forti sono ad esempio le caratteristiche di Praya do Cachadaco da cui però si raggiunge facilmente una piscina naturale formata da rocce vulcaniche; più calma e frequentata Praya de Paraty – Mirim; selvaggia e raggiungibile solo quando l’oceano lo permette la Praya da Ponta Negra; preferita dai surfisti la spiaggia do Martin.

Dal porto della città -da dove salpano le imbarcazioni turistiche con rotta verso le isole della baia – è facile notare come Paraty sia una perla in mezzo alle perle, perfettamente incastonata nella bellezza dirompente del resto del Brasile.

Informazioni utili su Paraty

Come arrivare: La città ha un pista di atterraggio e decollo solo per elicotteri e aerei di piccole dimensioni. L’aeroporto più vicino è Antonio Carlos Jobim (RJ).  Il visto non è necessario per i soggiorni turistici, la valuta è il Real. Il clima a Paraty è tropicale, caldo ed umido, con temperatura media di 27ºC.
Link utili: www.braziltour.comwww.paraty.com.br 

Hotel - dove abbiamo soggiornato a Paraty

L’albergo a Paraty

[ Gen.2016 ] Era già buio quando siamo arrivati a Paraty, in Brasile. Siamo andati dritti all’albergo. Durante queste vacanze abbiamo alloggiato in diversi alberghi e, di solito, nessuno aveva caratteristiche particolari, eccetto quest’ultimo. Sembrava…