Capitale: Skopje
Popolazione: 2.148.716 abitanti (2018)
Lingua: Macedone
Moneta: Dinaro macedone
Ora locale: UTC +1 e UTC+2 (ora legale)
Codice telefonico: +389
Presa elettrica: Spina Tipo C e Spina Tipo F
Bandiera: La bandiera della Repubblica di Macedonia è costituita da un sole giallo con otto raggi che arrivano fino ai bordi del campo rosso.
Ambasciata Italiana: Ambasciata d’Italia Skopje
Villa Skaperda – Ulica Osma Udarna Brigada 22
Centralino: 0038923236500
Fax Sede: 0038923236505
Fax della Cancelleria consolare: 0038923236515
Cellulare per emergenze: 0038970358553
E mail: segreteria.skopje@esteri.it
www.ambskopje.esteri.it

Tempo di volo: La durata del volo da Roma a Skopje è di 1 ora e 28 minuti.
Miglior stagione per visitarla: Tutte le stagioni sono adatte per visitare la Repubblica di Macedonia. I mesi migliori per partecipare alle manifestazioni locali sono luglio e agosto.
Documenti necessari: I cittadini dei Paesi UE possono entrare nel paese con la carta d’identità valida per l’espatrio o con il passaporto con validità residua di almeno tre mesi.

Informazioni di viaggio

Repubblica parlamentare entrata nell’ONU l’8 aprile 1993, la Repubblica di Macedonia è accessibile sia per terra che per via aerea.
I principali aeroporti della Macedonia sono l’aeroporto di Skopje e quello di Ohrid.
Oltre alla presenza di compagnie internazionali come Air France e Lufthansa, le compagnie aeree locali macedoni offrono voli diretti da Skopje verso le principali città europee.
I collegamenti fra Macedonia e gli stati confinanti sono assicurati dalle reti autostradali e ferroviaria sufficientemente sviluppate.
Ogni giorno, dall’autostazione internazionale di Skopje partono pullman per Belgrado, Sofia, Tirana e Istanbul, e due volte la settimana partono pullman per Monaco di Baviera.

Clima e periodo migliore per visitarla

Il clima macedone è di tipo continentale con inverni rigidi ed estati calde
Le temperature invernali possono scendere fino a -15°C mentre quelle estive possono superare i 40°C.
Le precipitazioni, per lo più primaverili, sono contenute tra i 500 e i 1000 mm annui grazie alla presenza dei rilievi albanesi che da occidente impediscono l’accesso ai venti umidi.
I mesi più adatti per partecipare alle festività sono quelli estivi: infatti all’inizio di luglio si tiene il Festival Balcanico di Danze e Canti Popolari a Ohrid, mentre a luglio inoltrato, sempre nella stessa città, inizia il Festival Estivo di Ohrid.
L’8 settembre si celebra il Giorno dell’indipendenza della Repubblica di Macedonia.

Geografia

Piccolo Stato nella penisola balcanica nell’Europa sud-orientale, la Repubblica di Macedonia confina a sud-ovest con l’Albania, a nord-est con la Bulgaria, a nord con la Serbia e il Kosovo e a sud-est con la Grecia.
Privo di sbocchi sul mare, il territorio macedone è quasi interamente montuoso e attraversato da valli fluviali in cui si trovano i maggiori centri abitati.
La Repubblica di Macedonia è percorsa da nord-ovest a sud-est dal fiume Vardar, che rappresenta la principale via di comunicazione tra l’Egeo e le regioni danubiane.
I rilievi del settore occidentale superano i 2500 metri d’altitudine: tra essi, spicca il monte Korab (2764 m).
Sui confini meridionali con l’Albania e la Grecia si trovano i tre grandi laghi della Macedonia: il Lago di Ocrida, il Lago Prespa e il Lago Dojran.

Storia

Nel corso dei secoli, il territorio dell’attuale Repubblica di Macedonia ha fatto parte di vari imperi come l’antica Macedonia, l’Impero romano, l’Impero bizantino e l’Impero ottomano.
Con le due guerre balcaniche del 1912 e del 1913 e con il crollo dell’Impero ottomano, la Macedonia entrò a far parte della Serbia che dopo la Prima guerra mondiale si unì al Regno dei Serbi, dei Croati e degli Sloveni.
Tale regno nel 1929 fu nominato Jugoslavia e venne diviso in province: la Macedonia divenne la Provincia di Vardar.
Dopo la Seconda guerra mondiale, la Macedonia diventò una delle sei repubbliche che costituivano la Repubblica Popolare Federale di Jugoslavia, in seguito divenuta Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia.
Nel 1991 la Macedonia si separò pacificamente dalla Jugoslavia nominandosi Repubblica di Macedonia.

Religione

La maggioranza della popolazione, cioè il 64,8% secondo il censimento del 2002, è composta da membri della Chiesa ortodossa macedone.
La seconda religione più professata nel paese è l’Islam con il 33,3% della popolazione, mentre i non religiosi sono il 6,6%.

Kratovo Monastero di Osogovo Monastero di Saint Jovan Bigorski
Ohrid Scopje
La cucina in Macedonia

Insalata Shopska

[Agosto, 2011] Questo piatto si chiama insalata Shopska e l’ho mangiato diverse volte in Macedonia. In Giappone è presentato come cucina bulgara, è la stessa cosa. Una semplice insalata con pezzi di pomodoro, cetrioli e…

Hotel - dove abbiamo soggiornato in Macedonia

Dormire una notte in un monastero

[Agosto, 2011] In Italia sono stata in un hotel che prima era un monastero, ma questa volta ho pernottato in un monastero vero e proprio, St. Joakim Osogovski in Macedonia. Mi ero preparata ad avere…