Capitale: Varsavia
Popolazione: 38.422.346 abitanti (2017)
Lingua: Polacco
Moneta: Złoty polacco
Ora locale: UTC+1 (CET) e UTC+2 (CEST) in ora legale
Codice telefonico: +48
Presa elettrica: Spina Tipo C e Spina Tipo E
Bandiera: la bandiera della Polonia è costituita da due strisce orizzontali di uguali dimensioni, bianca sopra e rossa sotto.
Ambasciata Italiana: Ambasciata d’Italia a Varsavia
Plac Dabrowskiego, 6
00-055 Varsavia
Tel.: +48 22 8263471/2/3/4
Fax: +48 22 8271821
ambasciata.varsavia@esteri.it
www.ambvarsavia.esteri.it

Tempo di volo: la durata del volo da Milano a Lublin è di 2 ore.
Miglior stagione per visitarla: Il periodo migliore per visitare la Polonia è la tarda primavera oppure l’inizio dell’autunno, quando il clima è caldo ma non troppo e si svolgono diverse manifestazioni culturali. La stagione turistica più intensa culmina nei mesi di luglio e agosto.
Documenti necessari: i cittadini italiani possono visitare la Polonia con la carta d’identità valida per l’espatrio oppure il passaporto.

Informazioni di viaggio

Stato situato nell’Europa centrale, la Repubblica di Polonia è un membro dell’Unione europea, della NATO e dell’ONU.
La Polonia si raggiunge facilmente via aerea: la maggior parte dei voli internazionali atterra a Varsavia.
La LOT, la compagnia di bandiera polacca, collega il paese con tutte le principali città europee oltre che con molte metropoli al fuori dai confini dell’Europa come ad esempio New York, Chicago, Toronto e Tel Aviv.
Poiché la Polonia si trova proprio nel mezzo dell’Europa, al confina con sette paesi diversi, è agevolmente raggiungibile anche in treno e attraverso collegamenti autostradali.
Inoltre la Polonia è collegata a Svezia e Danimarca da un servizio di traghetti che eseguono lo scalo a Danzica e Swinoujscie.

Clima e periodo migliore per visitarla

Il clima della Polonia è continentale, caratterizzato da estati brevi e abbastanza calde e da inverni molto freddi che durano da metà ottobre a metà aprile.
Durante i rigidi inverni le temperature minime possono scendere fino a massimo -20° C, invece a Varsavia la temperatura invernale si aggira in media intorno a -4ºC.
Le estati sono calde con temperature medie che si aggirano intorno ai 17°C.
Le precipitazioni, assai variabili, sono in complesso piuttosto modeste: i valori massimi si registrano sui Carpazi con 1200 mm, mentre la media nazionale delle precipitazioni si aggira sui 500 mm annui.
Il fenomeno climatico più caratteristico del paese consiste in una notevole variabilità della temperatura durante tutte le stagioni, anche nell’arco di sole ventiquattr’ore.

Geografia

La Polonia confina con la Germania a ovest, con la Repubblica Ceca e la Slovacchia a sud, con l’Ucraina e la Bielorussia a est, con la Lituania e con l’exclave russo di Kaliningrad a nordest ed è bagnata dal mar Baltico a nord.
Il territorio polacco è caratterizzato per la maggior parte da una vasta pianura che, da nord a sud, si estende dal mar Baltico fino ai Carpazi.
La regione a nord-est, nota come Terra dei laghi della Masuria, è scarsamente popolata in quanto priva di risorse per l’agricoltura e l’industria.
A sud e a ovest della Terra dei laghi della Masuria si apre una vasta regione pianeggiante che si estende fino ai Sudeti, al confine con la Repubblica Ceca e la Slovacchia, e che scende fino ai Carpazi al confine con la Repubblica Ceca, la Slovacchia e l’Ucraina.

Storia

La Polonia ha una storia millenaria: in origine il territorio polacco era abitato da tribù celte prima, Germaniche poi e successivamente da popoli slavi.
Nel XVI secolo la Polonia, sotto la dinastia dei Jagelloni, divenne uno dei paesi europei più influenti e potenti, per poi cessare di esistere per 123 anni quando finì per essere spartita tra Prussia, Impero austro-ungarico e Impero russo.
Nel 1918 la Polonia riconquistò l’indipendenza a seguito della prima guerra mondiale, diventando Seconda Repubblica di Polonia.
Dopo la seconda guerra mondiale, la Polonia divenne uno stato satellite dell’Unione Sovietica, conosciuto come Repubblica Popolare Polacca.
Con il crollo del comunismo, la Polonia tornò a raggiungere un alto tasso di sviluppo sia della qualità della vita che dell’economia, infatti nel 1999 venne ammessa nella NATO e nel 2004 nell’Unione europea.

Religione

La Polonia è una nazione a maggioranza cattolica, infatti molti polacchi considerano il cattolicesimo come parte dell’identità nazionale polacca.
Il resto della popolazione consiste in minoranze ortodosse e protestanti, mentre è estremamente ridotta la comunità ebraica a causa del genocidio perpetrato dal Terzo Reich nazista.

Auschwitz Cracovia Danzica
Varsavia Wieliczka

Warsaw

Miranda

Shopping in Polonia

Shopping a Varsavia

[ Ago.2016 ] Il secondo giorno del nostro soggiorno a Varsavia in Polonia, avevamo qualche ora prima che il nostro tour iniziasse, quindi abbiamo deciso di andare in qualche negozio che avevo segnato sulla nostra guida….

Mezzi di trasporto in Polonia

Viaggio in treno in Polonia

[ Ago. 2016 ] In Polonia, siamo andati da Danzica a Varsavia con il treno. Il treno partiva da un binario del piano interrato della stazione centrale di Varsavia. Mentre aspettavamo al binario il treno…