Vi suggeriamo di passare qualche giorno nella regione di Zilina in Slovacchia , nella parte nord-occidentale del paese ed in particolare a Cicmany .

Raggiungerete facilmente questa meta in treno , partendo da Bratislava , il viaggio non sarà lungo , circa 180 km. , e ne varrà veramente la pena.

Arrivati a Zilina,città che prende il nome dalla regione , vi consigliamo di non mancare una visita alla splendida cittadina di Cicmany.

Situata ad un altitudine di 665 metri , nella valle Rajeckà dolina ,potete raggiungerla in autobus in neanche 1 ora , e meno in auto .

Il villaggio è tra le montagne Stràzovskè vrchy e la catena Malà Fatra , ha una popolazione di circa 200 abitanti su una superficie di 25,611 kmq.

Questa località è talmente unica e particolare che è stata insignita come riserva di architettura popolare ( nel 1977 ).

La sua unicità è data dalle decorazioni in calce bianca , che caratterizzano le pareti esterne delle abitazioni private ed edifici pubblici .

Queste infatti ricoprono le facciate esterne in legno delle case , con disegni sia geometrici , che raffiguranti stilizzate figure di uccelli , di cuori , fiori e merletti .

E proprio i merletti si pensa siano stati ripresi dai ricami che adornano i vestiti classici tradizionali .

Un tremendo incendio distrusse quasi completamente il paesino nel 1921 , questo fu il più distruttivo , ve ne erano stati molti in precedenza , dato che i primi uomini si insediarono in questa valle sin dal 200 d.c. .

Questo evento non fermò gli abitanti , che ricostruirono le case come erano in precedenza in ogni dettaglio .

Sfortunatamente , dei numerosi edifici a due piani solo uno è sopravvissuto alle fiamme , le altre vennero ricostruite ad un solo piano .

In totale le case sono 110 , due sono state adibite a musei etnografici , e 36 dichiarate come Monumento Nazionale .

Pochi sanno cos’è il Fujara , uno strumento a fiato usato dagli antichi pastori della zona , il suono armonioso ed avvolgente ci riporta indietro nel tempo .

E’ una vero spettacolo avere la possibilità di poter ascoltare brani eseguiti con questo strumento , che in alcuni esemplari può raggiungere sino ai 2 metri di lunghezza .

Nella valle si possono fare emozionanti percorsi di trekking ed è possibile fare free-climbing sulle Slnecnè skaly, pareti a strapiombo in una magica riserva naturale .

Questa zona della Slovacchia è famosa anche per i suoi stabilimenti termali Rajeckè Teplice .

Per gli appassionati , in zona c’è  un camping che potrebbe essere utilizzato come punto di partenza per qualsiasi tipo di escursione si desideri

Le nostre esperienze di viaggio a Cicmany

Galleria Fotografica - le nostre foto a Cicmany

Hotel - dove abbiamo soggiornato a Cicmany