Thera, Thíra greca moderna, chiamata anche Santorin, o Santorini, gruppo dell’isola più meridionale delle Cicladi (greco moderno: Kykládes), Grecia sud-orientale, nel Mar Egeo, a volte inclusa nel gruppo delle Sporadi meridionali.

Costituisce un dímos (comune) nella periféreia (regione) dell’Egeo meridionale (Nótio Aigaío).

Geologicamente, Santorini è la restante metà orientale di un vulcano esploso.

Il suo bordo a forma di arco e le restanti isole di Thirasía e Aspronísi formano una laguna aperta che misura 37 miglia (60 km) di circonferenza.

Al centro della laguna ci sono due isolotti vulcanici attivi, Néa Kaméni (“Nuova Isola Bruciata”) e Palaía Kaméni (“Vecchia Isola Bruciata”).

Thera vera e propria è costituita in gran parte da lava e pomice, l’ultima delle quali è la principale esportazione dell’isola. Si coltivano anche uve da vino rosso.

La laguna è delimitata da scogliere vulcaniche a strisce rosse, bianche e nere che si innalzano fino a quasi 300 metri.

La vetta di Thera è il monte Profítis Ilías di 1.857 piedi (566 metri) calcareo nel sud-est.

Il capoluogo, Thíra (localmente chiamato Firá), fu gravemente danneggiato da un terremoto nel 1956.

Altri insediamenti includono Emboríon e Pírgos a sud e il porto di Oía all’ingresso nord della laguna, che fu distrutto dal terremoto del 1956.

Conosciuta come Calliste (“la più bella”) nell’antichità, Santorini fu occupata prima del 2000 ac.

Una delle più grandi eruzioni vulcaniche conosciute si è verificata sull’isola.

Si pensa che ciò sia avvenuto intorno al 1500 a.C., sebbene, sulla base delle prove ottenute durante gli anni ’80 da una carota di ghiaccio della Groenlandia e da anelli di alberi e datazione al radiocarbonio, alcuni studiosi ritengono che sia avvenuto prima, durante il 1620 a.C. Cenere e pomice dell’eruzione sono state trovate anche in Egitto e Israele, e si è ipotizzato che l’eruzione sia stata la fonte della leggenda di Atlantide e delle storie nel libro dell’Esodo dell’Antico Testamento.

Durante l’età del bronzo l’isola di Creta, a circa 110 chilometri a sud di Thera, era il centro della civiltà minoica.

Intorno al 1450 ac la maggior parte dei principali insediamenti nella parte centrale e meridionale di Creta furono distrutti da un incendio e abbandonati.

Nel 1939 l’archeologo greco Spyridon Marinatos suggerì che l’eruzione di Thera aveva portato al collasso della civiltà minoica; la sua teoria è stata ampiamente accettata.

Durante gli anni ’80, tuttavia, gli archeologi hanno trovato prove che la cultura minoica ha continuato a fiorire per qualche tempo dopo l’eruzione.

Le prove archeologiche hanno anche indicato che la quantità di cenere dell’eruzione caduta su Creta non era sufficiente a causare danni significativi a colture o edifici.

All’inizio del I millennio a.C., i coloni dorici della terraferma sbarcarono a Thera.

Intorno al 630 l’importante colonia Theran di Cirene fu stabilita sulla costa settentrionale dell’Africa, in accordo con un comando dell’oracolo di Delfi. Dal 308 al 145 l’isola, membro della Lega delle Cicladi, fu un protettorato tolemaico.

Di quel periodo risalgono molte delle rovine dell’antica città di Thera, portate alla luce (1895–1903) da un archeologo tedesco sulla costa orientale.

I primi scavi della scuola francese ad Atene (1869) portarono alla luce una città del Medio Minoico, o delle Cicladi (2000–1570 aC circa), sotto la pomice all’estremità settentrionale di Thirasía.

Di importanza ancora maggiore è stato lo scavo iniziato da Marinatos negli anni ’60 a sud del villaggio di Akrotiri, che ha rivelato una ricca città minoica sepolta sotto i detriti vulcanici proprio come si trovava al momento dell’eruzione.

La città (ancora in fase di scavo) era costituita da grandi case a più piani ben costruite che contengono alcuni dei più bei affreschi minoici trovati nel Mediterraneo.

Le scoperte dimostrano che durante l’età del bronzo esistevano forti legami tra Creta e Thera. Pop. (2001) 13.725; (2011) 15.550.

Articoli

Economia nelle isole

[Agosto, 2013] La Grecia è famosa per il suo collasso economico che ha causato numerosi problemi all’economia mondiale.Una volta le dimostrazioni delle persone erano trasmesse in televisione quasi ogni giorno.Tuttavia, qui a Santorini o a…

Ristoranti

Per via dei loro calamari

[Agosto, 2013] Al ristorante della foto ci siamo andati due volte.Questo sembrava un ristorante gestito a livello familiare con un’atmosfera amichevole, diverso da quelli chic che si affacciano direttamente sul mare.Questo è il primo motivo,…

Cucina

Vino Retsina

[Agosto, 2013] Il nostro hotel a Santorini aveva una terrazza ad uso esclusivo, così abbiamo deciso di trascorrere una serata tranquilla sorseggiando una bottiglia di vino.In generale Santorini è costosa, ma ci sono anche supermercati…

Hotel

Un hotel eccentrico

[Agosto, 2013] A Santorini siamo stati in un hotel che si chiamava Aroma Suites, nella città di Fira.Questa è una fotografia della stanza.Come si può vedere la camera è come una cella nel senso che…

Trasporti

Cavalcare un asino

[Agosto, 2013] La vacanza in Grecia è stata piena di esperienze interessanti, ma la migliore è stata quella di salire sopra un asino. Dopo aver visto il tramonto dalla barca vicino a Santorini, ovviamente ha…