Madrid , capitale della Spagna , è situata al centro dello stato , e sorge sulle rive del fiume Manzanarre .
La città si sviluppa su di un’area vastissima , infatti è una delle zone urbane più vaste d’Europa , che comprende 179 comuni , e conta  circa 6,5 milioni di abitanti , ponendosi al terzo posto come città più popolata dopo Londra e Berlino .
Clima : Il clima della città è tipicamente Mediterraneo Continentale , con inverni freddi ma normalmente con scarse precipitazioni nevose , e caldo in estate ma con poca umidità , questo la rende un posto con temperature tollerabili .
Altitudine : 667 m.s.l.m.
Prefisso tel. : 91
Targa auto : M
Aeroporto internazionale :  L’Aeroporto di Madrid-Barajas dista circa 12 km. dal centro città , è costituito da 4 terminal , il terminal 4  , l’ultimo costruito , dista 2 km. dagli altri e sono collegati tra loro da sevizi bus-navetta ed da un treno elettrico sotterraneo .
Questo è l’aeroporto con la più vasta superficie al mondo dedicata ai terminal , pertanto fate molta attenzione ad avere le idee chiare quando vi recate , perchè è veramente enorme , e rischiereste di girare parecchio prima di riuscire ad orientarvi .
I collegamenti aerei da e per Madrid sono moltissimi , e circa 100 compagnie aeree la servono da ogni parte del Mondo , comprendendo varie compagnie Low-Coast .
Dal Barajas alla città e viceversa si possono utilizzare oltre che ai taxi , (la corsa costa circa 30 Euro) , la metropolitana linea 8 situata presso il terminal 2 ( costo biglietto circa 4.50 euro ) , le linee autobus della compagnia municipale ( bus n. 200 ) , ed una linea ferroviaria che collega con la stazione dei treni di Sol , nel centro cittadino .
Trasporto Urbano : Madrid è servita 12 linee metropolitane e da oltre 2.000 bus che coprono l’intera area urbana , il biglietto va comprato prima di salire sul mezzo e obliterato nell’apposita macchinetta , il costo è di 1.50 , le linee funzionano dalle 06.00 alle 23.30 dal lunedì al venerdì , i fine settimana e festivi i tempi d’attesa sono un po più lunghi che non nei giorni feriali , esistono anche delle tratte che funzionano 24 ore su 24 , gli chiamano  Bùhos , hanno lo stesso costo dei diurni .
Numeri d’emergenza utili : Può capitare d’avere bisogno urgente d’aiuto , vi indichiamo alcuni numeri che potrebbero esservi utili :
112 chiamando questo numero vi metterete in contatto con un centralino che vi metterà in comunicazione con ,Vigili del fuoco , Polizia , pronto soccorso .
091 –Polizia Nazionale Spagnola .
092 –Polizia Municipale .
061 –Urgenze mediche .
080 –Vigili del fuoco .

La Storia di Madrid

Si ignora la datazione dei primi abitanti della zona , ma comunque si hanno delle testimonianze sulla loro esistenza sin dal periodo preistorico .
Nel periodo della dominazione romana ( II secolo d.C.) il sito era poco più che un piccolo nucleo di abitazioni , tale rimase fino all’invasione dei Visigoti , avvenuta nel V secolo d.C. , che battezzarono questo villaggio con il nome di “Matrice” , successivamente con l’arrivo della dominazione Araba , nel VII secolo d.C. , i nuovi arrivati la fortificarono e la chiamarono “Magerit” .
La città iniziò ad avere una certa importanza solo nel 852 , quando per ordine dell’Emiro Muhammad I , venne eretta una piccola residenza reale , situata dove oggi sorge il Palazzo Reale , e dove in seguito si costruì una piccola cittadella .
Quest’ultima nel 1083 venne conquistata dal re Alfonso VI di Leòn e  Castiglia .
Nel 1268 la città fu colpita da una terribile epidemia che uccise la quasi totalità dei residenti , negli anni a venire fu parzialmente distrutta da un terribile incendio .
A seguito di questa grave sciagura Enrico III di Castiglia fece ricostruire la città , ma si stabilì al di fuori delle mura fortificate .
Nel corso dei secoli Madrid crebbe , ma fu solo dopo che Filippo II , successore di Carlo V , nel 12 febbraio 1561 , spostò la capitale a Madrid , che la città ebbe una crescita esponenziale , richiamando non solo la nobiltà con il loro seguito , ma anche artigiani , commercianti , manovali e sfaccendati ed avventurieri d’ogni genere , provenienti dalle provincie di tutto il paese .
Madrid rimase la capitale della Spagna sino ad i nostri giorni , con solo un periodo di 5 anni , dal 1601 al 1606 , che la capitale fu spostata a Valladolid .
Per ben due volte la mura di protezione della città vennero abbattute per poter erigere nuove costruzioni , nel 1625 da Filippo IV , e successivamente nel XIX secolo , questo avvenne per esigenze di spazi , dato che l’aumento della popolazione era ormai arrivato a dati altrimenti ingestibili .
Nel XVIII secolo furono i francesi a insediarsi sul trono spagnolo , durante il loro insediamento edificarono importanti palazzi , come ad esempio il Palazzo Reale , ultimato nel 1755 , e grandi viali , fontane , giardini botanici , piazze , rinnovarono ed ampliarono la città a somiglianza delle più importanti città d’Europa .
Il 2 Maggio 1808 iniziò la rivolta contro l’occupazione francese , gli spagnoli con l’aiuto dei portoghesi e degli inglesi , riuscirono grazie ad un’azione di continua guerriglia a snervare ed in fine cacciare gli invasori nel 1814 .
Nel corso di poco più di un secolo la città si sviluppo enormemente , con la costruzione di ferrovie e nuove vie di comunicazione con il resto del paese , ad esempio nel 1919 il re Alfonso XIII inaugurò la prima metropolitana , ne seguì la costruzione della nuova città Universitaria , e si svilupparono nuovi quartieri , alcuni dei quali anche un po troppo velocemente , tanto da non garantire i servizi ed il collegamento con le zone centrali della città , dando vita a dei veri e propri quartieri dormitorio .
Tra il Novembre del 1936 ed il Marzo del 1939 Madrid fu più volte oggetto di tentativi di conquista da parte dei nazionalisti , che riuscirono in fine a conquistarla ed insediarsi al governo .
Con a capo il generale Franco , Madrid e tutta la Spagna furono governate da un regime militare , questa dittatura durò fino alla morte di Franco avvenuta nel Novembre 1975 , quando finalmente si ebbero delle libere elezioni municipali ( 1979) , cosa che non avveniva dal 1936 .

Cosa vedere a Madrid

E’una città piena di straordinarie bellezze , dai palazzi alle magnifiche piazze , musei , viali , statue , giardini , chiese e mausolei , fontane , e molto altro , Madrid è una città da vivere sia di giorno che di notte , famosa è la sua vita notturna”la movida” , grazie ai suoi locali notturni , ci sono divertimenti per ogni gusto , e la scelta è veramente straordinaria e varia .
Per chi ama i mercatini è d’obbligo un giro al mercato del Rastro , si trova nel quartiere di Lavapiùs , si può visitare ogni domenica e festivi dalle 09,00 alle 15,00 , e ci si arriva in metropolitana con la linea 5 (quella verde) , scendendo alla fermata di ” Puerta de Toledo ” oppure , è più comoda la fermata di ” La Latina ” , consigliamo quest’ultima perchè si procede nel mercato in discesa , cosa consigliabile visto che ci sarà da camminare parecchio .
Per gli appassionati dei Musei , vi segnalo i più importanti , che sono :
Il Museo del Prado , vi avvisiamo che per visitarlo con calma occorreranno diverse ore , comunque ne vale assolutamente la pena , al suo interno ospita dipinti di Caravaggio , Goya , Raffaello , Velasquez , e molti altri artisti degli ultimi 5 secoli di storia Europea , vi consigliamo di visitarlo nei giorni feriali per evitare code infinite .
Il Museo Reina Sofia di Madrid , l’edificio fu sede di un ospedale fino al 1986 , poi ristrutturato ed adibito a museo , ospita i grandi artisti spagnoli dal ‘900  sino ad i giorni nostri .
Qui troviamo Mirò , Picasso , Dalì , J.G. Solana , Angeles Santos , e molti altri .
IL Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid , nella sua vasta collezione troverete opere di Van Gogh , Caravaggio , Gauguin , Hopper , Van Eyck , Raffaello , Renoir , molte opere di avanguardisti russi ed impressionisti tedeschi .
I tre Musei indicati sopra sono solo quelli ritenuti più importanti , ma vi assicuro che anche gli altri offrono delle vere e proprie gioie per gli occhi e l’anima , ve ne accenno alcuni : Museo Archeologico di Spagna , Museo National de Ciencias Naturales , Museo Nacional de Ferrocarril , Museo Municipal , Museo Cerralbo  .
Se avrete voglia di rilassarvi passeggiando nel verde vi consiglio un giro a Casa de Campo , questo è il più grande parco pubblico della città , situato ad ovest , nel quartiere omonimo .
Adiacenti al Palazzo Reale di Madrid passeggerete tra i giardini di Sabatini , di fronte alla facciata settentrionale , mentre verso la facciata ovest troverete il Campo del Moro , dichiarato 1931 sito di interesse storico-artistico .
Il Palazzo Reale (1764) fu eretto sulle rovine causate da un terribile incendio sull’allora residenza della famiglia reale (1734) , la facciata è in stile Tardo Barocco Italiano , è il palazzo reale più grande d’Europa , con le sue 3.000 stanze , si estende per ben 135.000 mq. , la famiglia reale non risiede più lì , ed il palazzo nel quale risiedono innumerevoli opere d’arte , e meravigliosi tesori , viene oggi utilizzato per le cerimonie ufficiali di stato .
Poco distante dal Palazzo Reale incontrerete la splendida Cattedrale dell’Almudena , la storia di questo stupendo edificio è molto travagliata , la costruzione doveva sorgere sulle rovine dell’antica chiesa di Santa Maria dell’Almudena , per desiderio del re Filippo IV e consorte (1624), ma dalla sua progettazione alla realizzazione passarono oltre 200 anni , questo a causa sia delle continue rivolte politiche che per problemi finanziari , il risultato finale è stato un susseguirsi di stili architettonici , che vanno dal  barocco e neoclassico esternamente , ed il neoromanico e neogotico per la parte interna , questo mix di stili hanno dato vita ad una costruzione di forte impatto , la sua apertura ai fedeli avvenne solo nel 1993 .
Un’altra costruzione da non perdere , anche se dall’aspetto più austero è la Basilica Reale di San Francesco , in stile neoclassico fu eretta tra il 1761 ed il 1784 , sorge sul sito dove vi era un convento-eremitaggio Francescano , voluto da San Francesco nel 1217 , non si sa se ritenere questa una leggenda o la verità , sta di fatto che quando nel 1561 Filippo II portò la capitale a Madrid questa Basilica acquistò fama e ricchezze divenendo un punto di riferimento per la cristianità dell’epoca .
Data la sua particolarità vi suggerisco una visita al Tempio di Debod , autentico luogo di culto egiziano risalente al 200 a.C. , donato alla Spagna nel 1968 per la collaborazione data da quest’ultima riguardo il salvataggio dei Templi della Nubia , ed in particolare del tempio di Abu Simbel .
Visitando la città non potete mancare la visita alle sue meravigliose piazze , ve ne sono parecchie , tra le più suggestive ci sono sicuramente la Plaza Major , lunga 129 metri e larga 100 , era l’antico centro vitale di Madrid dove alla fine del XVI secolo si tenevano , oltre al mercato cittadino anche feste popolari , corride , e luogo per le esecuzioni capitali .
Colpita tra il XVII ed il XVIII , da tre grandi incendi , la ricostruzione della piazza venne affidata inizialmente a Juan Herrera , e successivamente a Juan Gomez de Mora , quest’ultimo realizzo il caratteristico ed elegante porticato che possiamo ammirare ancora oggi .
Si accede alla piazza , che ha nel suo centro la statua a cavallo di Filippo III , attraversando una delle sue 9 porte , la più famosa di queste è sicuramente l’Arco de Cuchilleros che prese il nome dalla allora famosa corporazione dei coltellinai .
La Plaza de la Puerta del Sol è un’altra icona di Madrid , qui è consuetudine aspettare il nuovo anno , i cittadini si ritrovano per festeggiare al suono dei dodici rintocchi del grande orologio posto sul più antico edificio  della piazza , ex ufficio postale , mangiando ad ogni rintocco un chicco d’uva , come buon auspicio per l’anno che sta arrivando .
Una curiosità , da questa sito parte il chilometro Zero , ovvero il punto dal quale si parte per calcolare le varie distanze in chilometri per tutta la nazione .
Poco distante dalla Plaza del Sol si trova un’altra bellezza , la Plaza de Santa Ana , qui nel 1745 fu edificato il più antico teatro di Madrid , il Teatro Espanol  , ed il lussuoso Hotel Reina Victoria (1923) , nella piazza si trovano le statue del poeta Federico Garcìa Lorca e del drammaturgo Pedro Calderòn de la Barca , questo luogo è molto frequentato dai giovani dal tramonto in poi per la sua vivace “movida” .
Un’altra meta che vi consiglio è il Parco del Buen Retiro , costruito nel 1640 ad uso esclusivo della famiglia reale ed i suoi più ristretti collaboratori , fu aperto anche ai cittadini solo nel 1868 , all’interno del parco troverete , oltre che ad un lago artificiale , il monumento ai caduti dell’attentato terroristico avvenuto il 21 Marzo 2004 che fece 191 morti .
All’interno del parco fu eretto uno splendido edificio , il Palazzo di Cristallo , costruito nel 1887 , che ospita una esposizione botanica di piante provenienti dalle Filippine , e per rendere l’atmosfera più reale costruirono una copia fedele di un villaggio di natii di quelle zone .
Una volta nel parco potrete visitare anche il Teatro del Buen Retiro , anch’esso della fine del XVII secolo , una bellissima sala da ballo , il Cason del Buen Retiro , adibita per accogliere gli ospiti del re , per feste e balli .
Ammirerete in oltre il grandioso Monumento dedicato al re Alfonso XII inaugurato nel 1922 .
Di questa meravigliosa città si potrebbero scrivere decine di libri , ma nessuno di questi potrebbe mai darvi la straordinaria sensazione che vi darà l’atmosfera che percepirete passeggiando per le sue strade , i suoi locali , i monumenti e le piazze , pertanto l’unica cosa da fare ….è andarci , buon viaggio e buon divertimento a Madrid .

Cucina - Piatti tipici a Madrid

Il cocido madrileno

[Gennaio 2018] L’ultimo giorno del soggiorno  a Madrid in Spagna dovevamo vedere una persona e ci siamo diretti al posto concordato. Era una bella zona con negozietti trendy e piccoli caffè allineati. Dopo aver incontrato…

Hotel - dove abbiamo soggiornato a Madrid

Hotel Atlantico

[Luglio 2012] Questa volta il mio viaggio a Madrid in Spagna è stato molto breve, ma l’albergo dove ho pernottato, l’Hotel atlantico, era molto buono. Si trova nella Gran Via, una delle strade principali della…