Capitale della Colombia : Bogotà
Governo : Repubblica Presidenziale
Lingua : Spagnolo , oltre a circa 75 dialetti ancora oggi usati nelle differenti zone d’origine .
Festa Nazionale : 20 Luglio
Abitanti : 48.650.000 ,( dati del 2016 )
Religione : Principalmente Cristiana  ( circa l’80% ) , il rimanente è quasi totalmente protestante , o non religiosi .
Superficie : 1.141.748 km. quadrati
Moneta della Colombia : Peso Colombiano
Prefisso telefonico : +57
Posizione geografica : Americo Meridionale
Sigla automobilistica : CO
Presa elettrica : Tensione 110 V , Frequenza 60 Hz , prese elettriche Tipo A e B .
Ambasciate , Consolati :
Consolato generale e Ambasciata della Colombia a Roma:
Piazzale Flamino N. 9, Scala A, Piano 1, Interno 2 – 00196 Roma
Telf: 06-6789107, 06-69942522, 06-6790902
Fax: 06 6788436
Ambasciata d’Italia a Bogotá:
Calle 93B n. 9-92, nel quartiere Chicó, zona nord della capitale colombiana.
Tel: (+57-1) 2187206 , E-mail: ambbogo.mail@esteri.it
Confini : Perù , Venezuela , Panama , Brasile , Ecuador .
Fuso Orario : UTC -5
Presa elettrica : 220 V – 50 Hz , le prese possono essere di tipo “C” oppure tipo “L”
La Bandiera della Colombia : La bandiera è composta da tre bande di colori differenti posti in orizzontale , il primo colore in alto è largo il doppio degli altri ed è di colore giallo , seguito dal colore blu e rosso , questi ultimi due hanno larghezze uguali .
Documenti d’ingresso : Passaporto valido per almeno 3 mesi prima della scadenza , per un soggiorno di vacanza non sono necessari visti particolari .
Vaccinazioni richieste : Si consiglia vivamente , solo per alcune zone della Colombia , le vaccinazioni per prevenire la Febbre Gialla e la profilassi antimalarica .

Geografia della Colombia

In Colombia il territorio è praticamente diviso in due , una regione pianeggiante ad oriente ed una montuosa ad occidente .
Lo stato è attraversato dalla Cordigliera delle Ande che si divide in tre catene montuose , la più “corta” è la Cordillera Occidental , la cima più alta con i suoi 4.764 m.s.l.m. appartiene al vulcano Cumbal .
Poi c’è la Cordillera Central  la cui vetta più alta è il Nevado del Huila con i suoi 5.700 m.s.l.m., seguita da altre cime che superano i 5.000 m.s.l.m. come ad es. il Nevado del Ruiz (5.321 m.) , o Nevado del Tolima (5.200 m.) , Nevado de Santa Isabel (5.150 m.) .
In fine la Codillera Oriental che è la più lunga delle tre , arriva sino al Venezuela , non ha cime elevate come le altre ma è la più ricca di bacini idrografici che portano acqua nei fiumi Magdalena , nel Rio elle Amazzoni , e nel fiume Orinoco .
Le vette più alte del paese sono : Il Pico Cristobal Colòn , ed il Pico Simon Bolivar , rispettivamente alte 5.775 m.s.l.m.
In Colombia ci sono diversi altopiani , e pianure molto fertili , anche se soggette ad alluvioni durante le stagioni delle piogg.
Laghi e Fiumi : La Cordillera Central e la Cordillera Oriental sono divise dalla valle del fiume Magdalena (1.528 km.) , ritenuto il più importante fiume della Colombia , che scorre in direzione sud-nord e sfocia nel Mar dei Caraibi .
Oltre al fiume Magdalena i fiumi più rilevanti sono : Cauca , Atrato e Caquetà , il fiume Putumayo che corre lungo i confini dell’Equador e del Perù , ed i fiumi Inirida e Meta .Per quanto riguarda i laghi , non ci sono grandi bacini permanenti , i principali sono :  Il Lago Tota ( 55 kmq.) , il lago Calima ( 70 kmq. ) , il lago Tominè Reservoir ( 72 kmq. ) , il lago Maracaibo ( 13.210 kmq. )  , gli altri bacini per la maggior parte sono bacini stagionali , che si creano durante la stagione delle piogge.
L’Agricoltura e l’Allevamento : Il principale prodotto coltivato è il caffè , a seguire le banane , la canna da zucchero , la palma da olio , il cotone , il tabacco , i fiori , il cacao , la palma da cocco , manioca , agrumi , ananas , la soia , il mais , ed il riso .
Nonostante l’inarrestabile lotta ai cartelli della droga , quest’ultima ( coca , canapa indiana e papavero da oppio ) viene largamente coltivata su gli altopiani e nella foresta amazzonica .
Le immense foreste presenti nel paese offrono una notevole quantità di legname , caucciù , noci per bottoni , e balsamo del Tolù .
L’allevamento è prevalentemente di bovini .
La pesca non ha un posto di rilievo nella grande economia del paese .

Clima in Colombia

Il clima varia a seconda delle altitudini , anche se in generale ci sono due stagioni , una asciutta e una piovosa .
Le stagioni piovose sono influenzate dai venti Alisei .
Naturalmente il clima pur essendo alquanto mite è influenzato dalle diverse altitudini e dalle zone , ad esempio nella zona dei deserti di Tatacoa e Candelaria il clima è molto arido , mentre nelle regioni della giungla il clima è molto umido con lievi variazioni di temperatura  ma molte piogge . Poi i venti e le varie attività atmosferiche danno vita a diversi climi e microclimi , a seconda dalle regione .
Da tenere sempre presente che nelle zone caraibiche della Colombia , in alcune stagioni dell’anno si possono verificare , oltre che a forti piogge , anche , tornado , trombe d’aria ,  persino grandi inondazioni , e forti cicloni , pertanto bisogna valutare bene il periodo ed i siti , quando si avrà voglia di visitare questo splendido paese .

Storia della Colombia

I primi insediamenti umani nel territorio colombiano risalgono presumibilmente tra il 20.000 a.C e l’11.000 a.C. .
Le popolazioni  erano perlopiù semi-nomadi , ed è grazie a ritrovamenti di vasellami ed attrezzi vari , che si è potuto stabilire , che piccoli nuclei stabili risalgano dal  4.000 al 3.000 a.C.
Nel vasto territorio colombiano vivevano e prosperavano diverse civiltà , alcune di queste erano cacciatori , o pescatori ed anche agricoltori , gli scambi tra le diverse tribù erano frequenti , ed abbastanza pacifici , sino a quando nel 1499 gli spagnoli non attraccarono le loro navi ed iniziò il periodo più sanguinoso di queste terre .
Con l’arrivo di Alonso de Ojeda le popolazioni nell’arco di pochi anni vennero ridotte in schiavitù .
Dall’arrivo dei “conquistadores” i popoli che vivevano in quella meravigliosa terra non ebbero più pace , ci furono un susseguirsi di rivolte e guerre , insurrezioni e repressioni che durarono secoli .
Solo nel 1821 con il Congresso de Cùcuta , si promulgò una costituzione che mirava alla creazione della Repubblica di Colombia , quest’ultima integrava anche il Venezuela , il Equador e Panama , negli anni che seguirono queste ultime tre nazioni si staccarono e divennero autonome .
Sfortunatamente negli anni a venire la situazione politica e sociale non migliorò , portando nuove e sanguinose rivolte interne , che si sono protratte sino a pochi anni fa , e tuttora gruppi di guerriglieri capeggiati dai mercanti di droga seminano il terrore in alcune regioni del paese .

Barichara Bogota la capitale Cartagena de Indias
Guatape Isla Grande Medellin
Piedra del Penol Raquira San Gil
Santa Fe de Antioquia Villa de Leyva Zipaquirà
Shopping in Colombia

La miniera di sale

[Dicembre 2017] Di che pensate sia fatto il pendente che vedete in questa foto? Mi sono piaciuti design e materiale e l’ho acquistato, ma il negoziante mi ha detto “State attenta al contatto con il…

Mezzi di trasporto in Colombia

Il caos del porto

[Gennaio 2017] L’ultima destinazione el nostro viaggio in Colombia è stata Isla Grande un isola che si trova nelle isole del Rosario a 35 Kilometri a sud di Cartagena. Questo arcipelago è costituito da 27…