Capitale: Oslo
Popolazione: 5.295.619 abitanti (2018)
Lingua: Norvegese
Moneta: Corona norvegese
Ora locale: UTC +1 (+2 in estate)
Codice telefonico: +47
Presa elettrica: Spina Tipo C e Spina Tipo F
Bandiera: la bandiera norvegese è rossa, con una croce blu bordata di bianco che arriva fino ai bordi. La parte verticale della croce è spostata verso il lato dell’asta.
Ambasciata Italiana: Ambasciata d’Italia ad Oslo
Inkognitogata 7 – 0244 Oslo.
Tel. (0047) 23 08 49 00
Fax (0047) 22 44 34 36
Cell. d’emergenza 0047 92 42 42 70
E-mail: ambasciata.oslo@esteri.it
www.amboslo.esteri.it
Tempo di volo: la durata del volo da Milano a Oslo è di 2 ore e 42 minuti.
Miglior stagione per visitarla: Il periodo ideale per visitare la Norvegia va da maggio a settembre. Gli inverni, essendo freddi e oscuri, non sono indicati per visitare il paese a meno che non si desideri assistere al fenomeno dell’aurora boreale delle notti polari.
Documenti necessari: i cittadini italiani possono visitare la Norvegia con la carta d’identità valida per l’espatrio oppure il passaporto. Il visto d’ingresso non è necessario.

Informazioni di viaggio

Stato monarchico di tipo costituzionale del Nord Europa, la Norvegia non fa tuttavia parte dell’Unione europea.
La Norvegia ha molti aeroporti internazionali che la collegano con il resto dell’Europa e del mondo: i più importanti sono l’aeroporto di Oslo, quello di Bergen, quello di Stavanger e quello di Trondheim.
La Norvegia si può anche facilmente raggiungere in treno poiché ha una rete ferroviaria molto estesa che collega il paese alla Svezia, alla Finlandia e alla Russia.
La Norvegia è anche raggiungibile in traghetto da Danimarca, Svezia, Islanda, Regno Unito, Germania e Isole Faroe.
La ricorrenza più importante è la Festa dell’Indipendenza che si celebra il 17 maggio, giorno in cui, nel 1814, la Norvegia si diede una propria Costituzione.

Clima e periodo migliore per visitarla

Il clima della Norvegia, nonostante la latitudine, è relativamente mite soprattutto lungo la costa e al sud, grazie all’influenza della Corrente del Golfo che riscalda le acque marine delle coste atlantiche, impedendo la formazione di ghiacci.
Le temperature invernali possono scendere sotto i −20 °C a Oslo e nelle zone interne possono raggiungere il record minimo di −51 °C.
Le precipitazioni sono abbondanti sulle regioni atlantiche, in particolare nella zona montuosa sud-occidentale dove cadono tra i 1.500 e i 3.000 mm di pioggia e neve. Le precipitazioni sono meno abbondanti al nord e nelle zone vicine alla capitale, dove cadono circa 600 mm all’anno.
Le estati sono caratterizzate dal fenomeno del sole di mezzanotte, in particolare a nord del Circolo Polare Artico.

Geografia

La Norvegia occupa la parte più occidentale della penisola scandinava e dunque fa parte della Regione biogeografica boreale.
La Norvegia confina con la Svezia a est, con la Finlandia e con la Russia a nord-est, mentre a sud è separata dalla Danimarca dallo Skagerrak, il canale naturale facente parte del mare del Nord.
Il territorio norvegese comprende anche le isole Svalbard che si trovano in prossimità del Polo nord, l’isola di Jan Mayen al largo delle coste groenlandesi e l’isola Bouvet, vicina all’Antartide.
La costa norvegese, che si affaccia sull’oceano Atlantico e sul mare di Barents, è caratterizzata da enormi fiordi che si estendono per diversi chilometri.
Il territorio della Norvegia continentale è principalmente montuoso in quanto è attraversato da nord a sud dalle Alpi Scandinave.

Storia

La prima formazione del regno Norvegese avvenne nel periodo compreso tra i secoli VIII e XI, quando i vichinghi ne occuparono il territorio.
Dal 1396 fino al 1814, la Norvegia visse un lungo periodo di dissoluzione dell’unità nazionale, subendo prima la dominazione della Danimarca e poi della Svezia.
Nel 1814, quando alla dominazione danese subentrò quella svedese, la Norvegia si diede una prima costituzione: però solo nel 1905 la Norvegia ottenne la completa indipendenza dalla Svezia.
Nel ‘900 iniziò un periodo difficile per le condizioni di vita estremamente misere a cui si aggiunsero le due guerre mondiali, durante le quali tuttavia il paese rimase neutrale, anche se subì l’invasione tedesca nel 1940.
Dal 1949 la Norvegia è entrata a far parte della NATO ed da allora è considerata un forte alleato degli Stati Uniti d’America.

Religione

Secondo i dati del 2017, il 71,5% dei norvegesi appartiene alla Chiesa di Norvegia che si basa sulla dottrina protestante luterana e che, fino al 1º gennaio 2017, è stata la religione di Stato.
Il 2% della popolazione segue l’Islam e l’1,21% professa il cattolicesimo, mentre il resto della popolazione è atea e agnostica

Bergen