Andando ad Oslo

Andando ad Oslo

[ Mag. 2019 ] Siamo andati a Oslo, la Capitale della Norvegia, per la prima volta durante la Spring Bank Holiday inglese, a fine di maggio.

aereoporto-oslo-norvegia-capitale
L’aeroporto di Oslo, con i suoi pavimenti in legno

Oslo era una delle poche capitali in Europa dove non eravamo mai stati, eravamo già stati a Bergen in Norvegia per il tour dei fiordi. E’ conosciuto come uno dei paesi più costosi in cui viaggiare.

D’altra parte, i voli da Londra verso l’Europa meridionale diventano molto costosi in primavera e in estate, ma quelli verso l’Europa settentrionale rimangono convenienti, così abbiamo deciso di andarci.

La prima cosa che abbiamo notato all’aeroporto di Oslo è che il pavimento era in legno.

Ho sempre pensato alla Norvegia come a un paese produttore di petrolio, ma produce anche molto legname.

norvegia-oslo-autista-bus-vende-biglietti
Autista del bus che vende i biglietti

Avevamo letto online che il modo più economico per arrivare in centro città dall’aeroporto era in autobus, che costa circa £ 8, € 9, $ 10, così abbiamo cercato la fermata dell’autobus.

Prima di tutto, abbiamo dovuto trovare l’ufficio informazioni, che era stato spostato a causa di alcuni lavori.

L’impiegata ci disse “Solo l’autobus FB2, che parte adalla piattaforma 11, va in centro e quell’autobus passa solo una volta all’ora”.

L’autobus è arrivato e l‘autista è uscito ed ha iniziato a vendere i biglietti in un punto preciso alla fermata dell’autobus.

Accettava solo carte di credito.

La tariffa era 190 corone (£ 18, € 20, $ 22), che era molto diverso dalle informazioni trovate online.

Per fortuna si è fermato proprio di fronte al nostro hotel, così non abbiamo potuto lamentarci.

Il nome del nostro hotel era Hotell Bondeheimen, un hotel molto conosciuto.

Il controller del passaporto all’aeroporto, che era gentile e cordiale, mi aveva detto “È situato proprio in centro”.

Bondeheimen-hotel-oslo-norvegia-capitale
Il nostro letto all’Hotel Bondeheimen

Questo hotel ha una storia che risale all’inizio del 20 ° secolo e c’era un grande libro nella nostra stanza che ne parlava, ma l’interno della stanza era piuttosto economico, mi ricordava l’Ikea.

Immagino che sia quasi sempre così nel nord Europa.

L’unica cosa impressionante era un asse da stiro che era stato ripiegato abilmente in un cassetto.

Eravamo affamati , così siamo andati al ristorante self-service annesso all’hotel e abbiamo preso un piatto di polpette

Le polpette erano belle e gustose ma il calice di vino rosso che abbiamo ordinario costava circa £ 9,50, € 10,50, $ 11,80 e non era un granch’è.

Bondeheimen-hotel-camera-ferro-stiro
Ferro da stiro che si chiude in un cassetto

Avevamo uno sconto sul cibo come ospiti dell’hotel ma apparentemente non per le bevande.

Il cassiere disse “in Norvegia , abbiamo regole rigorose per quanto riguarda le bevande alcoliche”.

Ci è vietato fare lo sconto di qualsiasi bevanda alcolica.

La colazione del mattino seguente è stata soddisfacente.

C’erano molti piatti di pesce, sopratutto il salmone affumicato, che è tipico in questo paese.

Mio marito ha scelto un piatto, immaginando che fosse un’insalata di patate, ma in realtà era l’insalata di gamberi, è rimasto deluso perché non gli piace mangiare frutti di mare a colazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *