Il giro turistico per Malaga: la cattedrale

Il giro turistico per Malaga: la cattedrale

[Febbraio 2018]

Continua il nostro giro turistico per Malaga, la città del sud della Spagna.

Siamo uscita dalla piazza dell’Obispo dove cattedrale e palazzo del vescovo erano di fronte a noi.

La nostra guida Xavier, che aveva un bel ritmo nelle sue spiegazioni ci ha detto che la cattedrale era stata iniziata nel XVI secolo, quando la Spagna era ricca a causa dei tesori provenienti dall’America del sud.

Un chiesa dall’apparenza sontuosa, ma c’erano voluti 200 anni per finirla.

Nel 1700 la Spagna non era così ricca così fu richiesto al vescovo di destinare i soldi per strutture più importanti dal punto di vista economico per la città come il porto e altro e il vescovo accettò e i lavori furono interrotti.

Perciò dei due campanili previsti ne fu fatto uno solo e c’è un certo sbilanciamento nel disegno.

Però alla fine alla gente era divenuta familiare con questa immagine e quando si è parlato di riprendere i lavori la volontà popolare è stata di lasciare le cose come stavano.

E ora questa cattedrale è famosa anche con il nome di “Signora con una sola mano“.

Xavier ci ha detto che a Malaga alla gente piace dare soprannomi e ci ha detto che al porto c’è un edificio che prima era nero ed è stato ridipinto di bianco. Secondo voi che soprannome gli hanno messo ci ha chiesto?

Dopo un po’ un membro del gruppo, probabilmente un irlandese, ha risposto “Michael Jackson” ed era la rsposta giusta.

Xavier ammirato gli ha regalato dei dolci come premio.

Dalla piazza ci siamo spostati sul lato della cattedrale.

Qui un edificio preesistente dei tempi della dominazione islamica è stato lasciato come parte della cattedrale.

Secondo Xavier la cattedrale fu costruita sulla moschea, ma una parte della moschea fu lasciata per far vedere quanto la cattedrale fosse più grande rispetto ad essa.

D’altra parte la chiesa riprese l’idea dei musulmani di porre accanto ai luoghi di culto un giardino e piantò tutt’attorno degli alberi di arance.

Ci sono molti alberi di arance nel sud della Spagna e sono arance che vengono esportate o usate per fare le marmellate.

L’argomento si è poi spossato sull’origine della parola “marmellata”.

Xavier ci ha spiegato che durante le grandi esplorazioni i francesi notarono che i marinai spagnoli e portoghesi non soffrivano di mal di mare e cercano di investigare su quale fosse il motivo.

E scoprirono che questi mangiavano arance conservate nello zucchero per preservarne le vitamine.

i francesi si chiedevano come facessero.

Perciò la parola francese “mer malade” malato di mare, divenne l’origine della parola marmellata.

Xavier ci ha chiesto se conosceva l’origine della parola “canguro”?

Secondo lui quando gli occidentali arrivarono in Australia all’epoca videro quegli animali e chiesero agli aborigeni come si chiamavano quegli animali e gli aborigeni risposero “Canguri”, così gli occidentali cominciarono a chiamarli canguri.

Ma questo nella lingua aborigena significa “Non so di cosa stai parlando”

Ci siamo davvero sbellicati dal ridere, ma mi chiedo se sia vero o no.

Samo stati nella cattedrale solo per poco tempo, perché si stava svolgendo la messa.

Ho potuto notare ce era grande e sontuosa.

Xavier ci ha fatto veere che sul retro, nel lato rivolto al mare le grondaie hanno l forma di cannoni e non di gorgoni.

Questo perché quando i pirati inglesi erano divenuti un grosso problema, questi cercavano di vedere se avevano molti cannoni prima di avvicinarsi alla città.

E pare ce la cosa avesse funzionato.

Un turista olandese ha detto ” E’ per questo allora che gli inglesi si sono stabiliti a Torremolinos, allora” che è una vicina località turistica.

Tutti hanno riso.

Alla fine abbiamo riso molto in questo giro turistico e non mi sono stancata per niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *