Il leone che dorme

Il leone che dorme

[Luglio, 2013] In merito al Palazzo Vorontsovsky nella Crimea del Sud, si può dire che la parte che si affaccia sulla terraferma è anglicizzata, ma la parte che si affaccia sul mare è più simile ad un posto dell’India del nord.

Questo perché, nel primo XIX secolo questo tipo di architettura andava di moda in Inghilterra.

Sembra che l’elaborato ingresso che ridà sul giardino sia stato copiato dal Taj Mahal.

Ci sono varie statue di leoni nel giardino ed una di queste rappresenta un leone che dorme.

Quando Churchill stette qui nel 1945, per la conferenza di Yalta, gli piacque molto questo leone dormiente, dicendo che gli assomigliava.

Lo voleva anche avere.

Sembra che avesse un occhio esperto perché, stando a ciò che mi ha detto la mia guida, quello dormiente fu realizzato da un maestro italiano, ma tutti gli altri furono fatti dai suoi allievi.

Ovviamente Stalin non lo regalò a Churchill.

I due non si piacevano a vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati