Sull’isola di Symi abbiamo visitato per primo il monastero

Sull’isola di Symi abbiamo visitato per primo il monastero

Abbiamo partecipato ad un tour sull’isola di Simi partendo da Rodi in Grecia.

Grecia-Rodi
Il traghetto per l’isola di Simi

Questo tour era economico, solo € 25 a persona, ma era perché includeva solo il trasporto in traghetto e nessuna visita guidata, ce ne siamo resi conto dopo essere saliti sul traghetto.

Il traghetto era pieno.

Il volo da Londra a Rodi era quasi vuoto, quindi mi chiedevo chi fossero quei turisti sull’isola, erano quasi tutte persone di lingua russa.

L’autista di asini che abbiamo incontrato il giorno prima ci aveva detto “I turisti a Rodi sono poveri” e probabilmente intendeva queste persone.

Apparentemente qualche tempo fa, quando gli hotel hanno iniziato a offrire tariffe economiche per le loro camere, questo tipo di turisti hanno iniziato ad arrivare sull’isola.

Grecia-isola-Panormitis-monastero
Un dettaglio della torre del monastero

Non riuscivo a capire se quelle persone che parlavano lingue russe fossero o meno tutti russi.

Una persona del gruppo che era seduta di fronte a noi sulla barca stava leggendo un libro russo e si rotolava dalle risate.

Ho rubato uno sguardo al libro e ho capito che il significato del titolo era qualcosa come “Gli squali fatti di acciaio“, sebbene non potessi vedere l’autore, ho studiato russo in passato.

Mi piacerebbe leggerlo se esiste una versione tradotta.

Dopo circa un’ora e mezza di navigazione, siamo arrivati ​​al monastero di Panormitis, che si trova all’ingresso nel sud dell’isola di Simi.

C’è una chiesa in cui è custodita l’icona dell’arcangelo Michele.

Apparentemente Michael non è solo l’angelo protettore dell’isola di Simi, ma protegge anche tutti i marinai delle isole del Dodecaneso a cui Symi appartiene.

Ed è una destinazione per i pellegrini che credono nella Chiesa ortodossa.

Grecia-Simi-Panormitis-monastero-Michael
Gente in code davanti all’Icona di San Michele

La leggenda dice che questa icona sia apparsa misteriosamente in questo punto e quando la gente l’ha spostata da qualche altra parte, è tornata nello stesso posto da sola.

Pensano che il monastero fu originariamente costruito intorno al 450 d.C. nel sito del vecchio tempio di Apollo, ma gli edifici attuali furono costruiti nel 18 ° secolo.

Il campanile decorato e color rosa spiccava tra semplici edifici bianchi.

Molte persone stavano spingendo per entrare in chiesa per vedere l’icona di Michael.

Si poteva vedere solo arrivando in fondo alla chiesa, così ci siamo uniti alla folla e ci siamo avvicinati gradualmente all’ingresso per entrare tra la folla di turisti che pressava.

Finalmente entrammo nella chiesa e scoprimmo che l’interno era pieno di affreschi.

L’icona di Michael era piuttosto grande e le persone si stavano radunando davanti ad essa.

Baciavano l’icona e alcuni sono stati benedetti da un prete.

Questo mi ha ricordato la nostra vacanza a Cipro alcuni anni fa.

Grecia-Simi-Isola-Panormitis-monastero
Le panchine di fronte al panificio

A quel tempo c’erano anche li molti turisti russi e uno dei loro scopi era quello di essere benedetti nelle chiese.

Siamo usciti e abbiamo trovato un cartello che diceva “pane dal forno a legno“.

C’era una piccola panetteria in un angolo di una piccola piazza e la gente faceva la fila, avevamo un pò di fame così ci siamo uniti a loro.

Abbiamo comprato due tipi di pane diversi, simili ai bagel, ed erano molto ricchi e pesanti.

[ Sett.2019 ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *