La coda al Palazzo Akasaka a Tokyo

La coda al Palazzo Akasaka a Tokyo

[ Jan.2020 ] Questa volta, durante il nostro soggiorno in Giappone, abbiamo visitato l’Akasaka Palace, la Casa per gli ospiti dell’Imperatore a Tokyo.

Un nostro amico ci ha invitato ad andare insieme perché esponevano la macchina aperta che era stata utilizzata per la sfilata del nuovo imperatore.

Giappone-Tokyo-Akasaka-palazzo-coda-davanti-cancelli
La lunga code di fronte alla cancellata

Poiché era all’inizio del nuovo anno, il palazzo stesso era chiuso.

Ci siamo incontrati alla stazione di Yotsuya e siamo andati a piedi fino al palazzo e li abbiamo scoperto che c’era una lunghissima fila davanti a tutta la recinzione di fronte al palazzo.

Siamo rimasti sorpresi perché non ce lo aspettavamo affatto.

Quando ci fermammo alla fine della fila, il responsabile gridava: “Il tempo di attesa sarà più di 1 ora!“.

Non sussultammo e facemmo la coda pazientemente.

Naturalmente, la prima cosa che abbiamo visto è stata la porta d’ingresso che è un tesoro nazionale.

Giappone-Tokyo-Akasaka-palazzo-statua
L’entrata principale vista dal giardino

Secondo l’opuscolo che abbiamo ricevuto in seguito, questo cancello è stato progettato per essere simile a quelli dei palazzi francesi tra cui Versailles, ma forse perché non vedo Versailles da molto tempo, questo mi ha ricordato il Palazzo di Caterina nella periferia di Saint Pietroburgo in Russia.

Avanzammo lentamente lungo la recinzione per 160 metri.

Alla fine arrivammo nel sito dal West Gate, ma trovammo un’altra coda per il controllo di sicurezza.

L’abbiamo fatta e finalmente eravamo liberi, fuori dalla coda.

C’è voluta circa un’ora come ci aveva detto uno degli addetti.

Giappone-Tokyo-Akasaka-palazzo-coda-vedere-auto
La coda per vedere l’auto imperiale da davanti

In effetti, nel giardino antistante, c’era un’altra lunga fila e questa era per vedere la macchina scoperta, dal davanti.

Abbiamo deciso di non metterci in coda e abbiamo visto la macchina da dietro.

Mio marito ed io non avevamo visto la sfilata dell’imperatore e mi aspettavo un’auto decorativa vecchio stile, ma in realtà era un’auto nera normale.

Le gomme nel centro avevano una fenice d’oro, il che era impressionante.

Sulla macchina non c’erano loghi di fabbrica.

Giappone-Tokyo-Akasaka-palazzo-auto-imperatore
La fenice sul cerchione

Mi sono ricordata di aver visto l’auto privata di Makarios, l’arcivescovo e presidente di Cipro alcuni anni fa.

L’edificio del Palazzo Akasaka era simile a molti palazzi europei ma non era così grande.

Secondo l’opuscolo, questo fu costruito nel 1909 come residenza per il principe ereditario ed è l’unico palazzo in stile neobarocco in Giappone.

Dopo la seconda guerra mondiale, la gestione fu trasferita al governo giapponese e nel 1974 assunse un nuovo ruolo come residenza per gli ospiti.

Giappone-Tokyo-Akasaka-palazzo-statua-samurai
La statua di un Samurai in cima al palazzo

In cima a questo edificio in stile occidentale, c’erano statue di Samurai in armatura.

L’opuscolo mostra le foto all’interno del palazzo e sembra che ci siano molti disegni che combinano stili giapponesi e occidentali.

Abbiamo camminato intorno all’edificio fino al giardino principale.

Qui c’è un altro tesoro nazionale, la fontana.

In cima alla fontana, ci sono Shachi, le creature con la testa di tigri su corpi simili a pesci e sono circondate da tartarughe e grifoni (una creatura alata della mitologia greca).

L’opuscolo dice “Sebbene sia situato nel cuore di Tokyo, non un singolo grattacielo interrompe la linea del cielo”, quando guradi la fontana e il palazzo insieme di fronte a te.

Giappone-Tokyo-Akasaka-palazzo-ospiti-tartaruga
La statua di una tartaruga sulla fontana

Se guardi la fontana dall’edificio del palazzo, non puoi evitare alcuni edifici per uffici.

Nelle aiuole accanto all’edificio, c’erano alcuni alberi piantati dai famosi visitatori, come Gorbachev e Reagan.

Siamo usciti dal sito attraverso il piccolo cancello proprio accanto al cancello principale.

Probabilmente siamo rimasti lì circa la metà del nostro tempo in coda.

Normalmente aprono le splendide sale interne al pubblico.

Mi piacerebbe vederlo, avendo un po ‘di tempo.

Abbiamo visto molti palazzi famosi in Europa, ma non quello in Giappone, il che è ingiusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *