Il chiostro del Monastero di Jerónimos a Lisbona

Il chiostro del Monastero di Jerónimos a Lisbona
bellissimo-monastero-di-jeronimos-lisbona-portogallo
Monastero di Jerónimos a Lisbona

[ Feb.2019 ] Dopo aver visto l’interno della chiesa nel Monastero di Jerónimos a Lisbona, la capitale del Portogallo, siamo andati a vedere il chiostro, che non era ad ingresso gratuito.

Per ottenere il biglietto, si deve andare in fondo a questo enorme edificio, anche se l’ingresso per il chiostro è lo stesso dell’ingresso della chiesa.

Il biglietto si acquista all’ ingresso del museo.

Ciò significa che la maggior parte di questo lungo edificio è utilizzato per i musei.

Mi aspettavo che l’interno dell’edificio fosse come un monastero, per questo sono rimasta un po ‘delusa.

Ho letto solo più tardi il loro il pieghevole e ho scoperto che l’ordine monastico fu abolito nel 1834 ed in seguito lo stato iniziò a gestire l’edificio.

Oggi, l’Istituto Educativo di Casa Pia, il Museo Marittimo e il Museo Archeologico Nazionale usano questo edificio.

Non c’era uno sportello che vendeva i biglietti all’ingresso del museo, era possibile acquistare i biglietti solo utilizzando i distributori automatici.

I distributori hanno una versione in inglese, ma molti turisti erano comunque confusi, in piedi di fronte a queste macchine sconosciute che offrivano tanti diversi tipi di biglietti, così si è perso un sacco di tempo.

E per questo la lunga coda si muoveva molto lentamente.

Il biglietto per il chiostro costa € 10 a persona.

chiostro-lisbona-portogallo-monastero-jeronimos
Il chiostro del Monastero di Jerónimos

Dopo aver comprato i biglietti, siamo tornati alla prima entrata e fatto un’altra coda, poi finalmente siamo entrati nel chiostro.

E ‘di una bellezza straordinaria.

Le sculture in pietra di un caldo color crema erano stupende.

Secondo il volantino, fu completato nel 1540-41, ci lavorarono tre architetti.

È un altro capolavoro dello stile architettonico manuelino, la combinazione di simboli religiosi, simboli reali e elementi naturali è presente nelle incisioni.

navta-monastero-di-jeronimos
La grande navata nel Monastero di Jerónimos

Il chiostro è su due piani e quando salimmo sulla stretta scala, scoprimmo che potevamo tornare al piano superiore della chiesa.

Da lì abbiamo potuto vedere le reali dimensioni della navata.

C’era anche un organo a canne al piano superiore, ma sfortunatamente era in restauro.

Dal chiostro, abbiamo potuto osservare la sala riunioni dove è stata collocata la tomba di uno scrittore del XIX secolo, così come la sala da pranzo con Azulejo (piastrelle).

stile-manuelino-monastero-di-jeronimos
Stile manuelino Monastero di Jerónimos

Inoltre, c’era una fontana di leone all’angolo che veniva usata dai monaci per lavarsi le mani.

A proposito, quando re Filippo II, che era anche il re di Spagna, Napoli e Sicilia, inaugurò questo monastero nel 1604, era situato sulla riva del fiume Tago.

Attualmente, circa 500 anni dopo, c’è un terreno di circa 300 metri di larghezza tra il monastero e il fiume e c’è anche un parco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *