Mangiare una buonissima Pastel de Nata dal famoso produttore di Lisbona

Mangiare una buonissima Pastel de Nata dal famoso produttore di Lisbona

[ Feb.2019 ]  C’era un altro posto dove volevo andare mentre eravamo nel quartiere di Belém a Lisbona, capitale del Portogallo, che si trova a circa 6 km a ovest dal centro città.

E’ il negozio specializzato in Pastel de Nata (crema pasticcera) chiamato Pastéis de Belém.

pasteis-de-belem-pastl-de-nata-lisbona
Pastéis de Belém il famoso negozio dove producono il Pastel de Nata

Ero stata qui in passato ma non ricordavo bene la posizione, quindi speravo che fosse vicino al Monastero di Jerónimos, che era la nostra prima destinazione in questo distretto.

Infatto era molto vicino.

Quando ho letto sul menu la storia di questo dolce, ho capito perché è così famoso.

All’inizio del XIX secolo c’era una raffineria di canna da zucchero attaccata ad un piccolo negozio di generi alimentari poco lontano dal monastero.

Come risultato della rivoluzione liberale, avvenuta tra il 1820 e il 1826, tutti i monasteri furono chiusi nel 1834 e il clero e gli altri membri del monastero furono tutti espulsi.

Nel tentativo di sopravvivere, qualcuno del monastero ha iniziato a vendere i pasticcini e dolci.

pasteis-de-belem-lisbona-pasticceria
Interno del negozio Pastéis de Belém a Lisbona

Sono diventati famosi come Pastéis de Belém.

A quei tempi, Belém era considerato distante da Lisbona e la gente lo visitava in “battello a vapore” e ci andava per vedere l’edificio del monastero e la Torre di Belém.

Quei turisti iniziarono a gustare questo pasticcino, che stava diventando popolare. Ed era ancora prodotto nel monastero.

Nel 1837 iniziarono a prepararlo nell’edificio accanto alla raffineria. Anno di fondazione del negozio.

Secondo il menu, in quei giorni venivano cotti in una “stanza segreta” seguendo l’antica “ricetta segreta“.

pasteis-de-belem-vetrata-cucina
Vetrata sulla cucina del Pastéis de Belém

Stanno ancora preparandoli in base alla stessa ricetta di un tempo.

Quando ci siamo stati, abbiamo trovato un tavolo libero nella stanza vicino all’ingresso, aveva piastrelle molto vecchie.

Nei momenti di punta sono molto bene organizzati nella gestione delle code, con indicazioni chiare e precise precise, con cartelli all’entrata.

Più tardi, quando sono andata nel retro del negozio a cercare il bagno, ho visto che hanno aperto uno spazio nuovo molto grande per poter accogliere molti più clienti.

Penso che in totale ci siano circa 400 posti a sedere.

Potevo vedere la cucina attraverso una vetrata, il che significa che forse ora non è più così segreto.

L’autista del Tuk Tuk che avevamo incontrato il giorno prima ci aveva detto: “Quel negozio produce ogni giorno 30.000 Pastel de Natas“.

pasteis-de-belem-lisbona-piastrelle
Piastrelle antiche nel negozio Pastéis de Belém

Ma la cosa più importante è il gusto, non è vero?

Era delizioso!

La crema pasticcera non era pesante ed il pasticcino era buono e croccante.

Avevo già mangiato un altro delizioso Pastel de Nata in una stazione ferroviaria, ed era altrettanto buono.

Mangiarli caldi è la cosa più importante, ho pensato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *