Un bel ristorante a Bosa

Un bel ristorante a Bosa

Il giorno in cui abbiamo visitato Bosa, una città sulla costa occidentale della Sardegna, dopo aver visitato le rovine di un castello su una collina, abbiamo prima prenotato per il pranzo in un ristorante nel centro storico di Bosa.

Come al solito, mio ​​marito ha cercato online, selezionato un ristorante che sembrava buono e fatto una prenotazione per telefono.

Sardegna-Bosa-barattoli
L’arte di usare barattoli vuoti

Il ristorante si chiamava Locanda di Corte.

Affidandoci all’inaffidabile Google Maps, cercando questo ristorante, siamo scesi dalla collina dal lato opposto della salita.

Questo lato era il confine della città vecchia, con lunghe scale accanto alle case.

Siamo scesi da quelle scale, scattando foto qua e là.

Arrivati ​​nei pressi del centro storico, abbiamo finalmente ritrovato il ristorante dopo esserci persi per un po ‘in una città labirintica tutta alti e bassi.

Anche se ti perdi, dopotutto è una piccola città, alla fine trovi al strada.

Sardegna-Bosa-ristorante-Locanda di Corte
I tavoli estreni del ristorante

Il ristorante a Bosa sembrava avere tavoli interni, ma siamo stati guidati a un tavolo sulla terrazza all’aperto.

Per prima cosa abbiamo dovuto compilare i documenti riguardanti il ​​coronavirus, e poi guardare il menu ottenuto nuovamente con il codice QR.

Il codice QR sembrava popolare qui.

Probabilmente è una contromisura al corona.

Abbiamo ordinato un calice di Prosecco per l’aperitivo, ma alla fine abbiamo continuato a berlo, 3 calici a persona.

Abbiamo condiviso un menu chiamato Tris Antipasti Mare.

Questo consisteva in tre tipi di piatti: calamari + bottarga, tonno marinato, polpo + patate.

Bosa-Locanda di Corte
Risotto alla Pescatora

Tutti erano deliziosi.

Il piatto principale per me era un primo (di carboidrati), che è una scelta rara per me, era il riso ai frutti di mare chiamato Risotto alla Pescatora.

C’erano cozze e gamberi e il sapore del riso era eccellente.

Mio marito ha scelto Fregola Cozze e Vongole.

La Fregola è una pasta piccola e rotonda, simile al riso, leggermente più grande del cuscus.

Per dessert, abbiamo condiviso una torta come la panna cotta al limone e una cheesecake con sangria.

Bosa-Locanda di Corte-Fregola Cozze Vongole
Fregola Cozze Vongole

Entrambi erano unici e avevano un gusto insolito, ma erano deliziosi.

Il conto totale e’ stato di € 93,50.

Era più costoso del Pesce D’Oro di Alghero, che abbiamo visitato diverse volte, ma sono rimasta molto soddisfatta.

I camerieri erano sempre in ordine e hanno risposto educatamente alle domande dei clienti.

Tutti i clienti sembravano turisti.

Ho visto infatti molti turisti stranieri a Bosa.

Uno dei membri della famiglia al tavolo dietro di me era una bambina di circa 6 anni.

magazzini-pelle
Erano locali per la tintura dei pellami

Quando il cameriere le ha chiesto “È buono?”, Ha risposto categoricamente “No”, il che ci ha fatto molto ridere.

Dopo il pasto, girammo di nuovo per la città.

Abbiamo attraversato il fiume Temo, che attraversa Bosa, e abbiamo attraversato quello che un tempo era un quartiere dedicato alla concia del cuoio.

Purtroppo il Museo della Concia è stato chiuso.

Abbiamo potuto vedere una buona vista della città vecchia da questo lato del fiume.

ponte-fiume-Temo
Il ponte sul fiume Temo

Molte barche da pesca erano ormeggiate nel fiume.

Bosa è una cittadina davvero pittoresca.

A malincuore siamo rientrati ad Alghero con il pullman in partenza alle 16:59 come da programma.

[Sept. 2020]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *