Una curatrice che si lamentava

Una curatrice che si lamentava

[ Luglio 2015] Abbiamo visitato Locri in Calabria, che si trova un po’ più a sud di Roccella Jonica, dove risiedevamo, nel sud Italia.

La ragione per cui siamo andati lì era che, a quanto pare, si tratta di un’antica città greca ed erano presenti delle rovine con un museo.

Ma, quando siamo andati lì, abbiamo trovato che molte parti delle rovine erano chiuse per alcuni giorni.

Il curatore del museo era una donna di mezza età che ci ha detto “dato che potete vedere solo poche cose, 10 euro per entrambi con il libro”.

La mostra era interessante.

Come puoi vedere dalla foto, i volti erano un po’ differenti da quelli greci che vediamo abitualmente.

Personalmente mi sembravano un po’ asiatiche.

Le rovine qui includevano un anfiteatro e altre cose, ma quello che abbiamo potuto vedere in un giorno era davvero limitato.

La curatrice ha aggiunto “il mio attuale capo che si occupa di quest’area non è uno specialista degli antichi greci.

Questo è il motivo perché questo luogo non è tenuto molto bene”.

Ci sono politici in ogni campo.

Il lavoro di restauro sembra che vada avanti fino a data indefinita e loro stanno soffrendo anche la mancanza di pubblicità.

Un visitatore che si è laureato in Archeologia nel sud Italia ha affermato “Non abbiamo imparato che qui ci sono così tante importanti rovine”.

Il curatore ci ha detto “Scrivete di questo posto per farlo conoscere alle persone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *