Corte, la capitale della Corsica

Corte, la capitale della Corsica

Covid Italia

Le ontagne intorno a Corte
Montagne con un po di neve

Mentre partecipavo a un tour a piedi in Corsica parte della Francia, mi sono spesso spostata da sola lontana dal gruppo, e anche oggi ho partecipato a un altro tour in autobus andando in una città chiamata Corte la capitale nel centro dell’isola .

C’erano molte persone anziane nel nostro tour a piedi, ma anche questo tour in autobus era pieno di anziani.

La Corsica è cosi’ popolare tra gli anziani?

Da Calvi, dove stavamo, l’autobus ha costeggiato per un po ‘il mare, per poi risalire nelle zone montuose interne.

In questo tipo di tour, la guida spiega la storia e altre cose, così finalmente ho imparato un po ‘di cose sulla Corsica.

Corte la capitale della Corsica
La citta’ di Corte e le sue montagne

Durante il viaggio, ho potuto vedere dal finestrino dell’autobus una serie di piccoli villaggi arroccati sulle montagne rocciose.

Le case in quei luoghi avevano finestre piccole ed erano alte con parecchi piani.

Secondo la guida, le persone da queste parti erano povere e tradizionalmente aumentavano il numero di piani nelle loro case a ogni generazione.

Ogni piano era una residenza indipendente, ma una donna sposata non poteva uscire di casa, anche se suo marito moriva prematuramente, di fatto era come una prigione.

Abbiamo trascorso molto tempo prima di arrivare a destinazione, a Corte.

Corte è stata la capitale della Repubblica corsa, l’epoca in cui la Corsica era una nazione indipendente dal 1755 al 69.

Secondo la guida, l’antico governo di Genova non era troppo rigido, ma la carestia a metà del XVIII secolo rese difficile agli isolani il pagamento delle tasse e il movimento per l’indipendenza divenne attivo.

la statua di Paoli
La statua di Paoli al centro della piazza

La forza trainante del movimento indipendentista fu Pasquale Paoli, la cui statua si trovava nella piazza del paese.

Napoleone è famoso in tutto il mondo quando si parla di Corsica, ma a quanto pare Paoli è molto più popolare a livello locale.

Paoli costruì un’università a Corte e decise la bandiera della Corsica.

Sulla bandiera c’è l’immagine di una testa di un uomo moresco con la fascia.

La bandiera della Sardegna, in Italia, a sud della Corsica, sembra simile con quattro teste moresche all’interno di una croce rossa.

la bandiera Corsa
La testa di un moro nella bandiera della Corsica

In Sardegna, è una bandiera che mostra che Genova ha vinto i Mori, ma in Corsica, questo Paoli ha adottato ufficialmente il vecchio motivo per la bandiera nazionale e le monete.

Quindi, sebbene sia la testa moresca, con la fascia, sembra una testa di un guerriero del movimento indipendentista.

Come menzionato nella guida, la Cittadella di Corte sembrava creata da una roccia.

Panorama da Corte la capitale della Corsica
Guardando il panorama dalla Cittadella

Il panorama era molto bello, ed era un luogo abbastanza panoramico.

L’ex ospedale militare della Cittadella è diventato il Museo della Corsica, dove è stata allestita una mostra sulla vita tradizionale della Corsica.

All’ora di pranzo, sono andata in un ristorante e ho mangiato pesce fritto con birra.

Era un posto dove non c’erano molte persone che viaggiavano da sole, e poiché sono straniera, sentivo che le persone mi guardavano con curiosità, ma non mi importava davvero.

Maiale nella Vallee de la Restonica
Un maiale nella Vallee de la Restonica

Successivamente il tour si e’ spostato nella valle chiamata Vallee de la Restonica.

Era rinfrescante vedere un bellissimo fiume scorrere lungo la valle, ma a parte questo, non c’era molto da vedere.

Ho visto un maiale selvatico (?) aggirarsi nel verde.

[Sett. 2007]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *