Una camminata impegnativa nella regione de La Balagne

Una camminata impegnativa nella regione de La Balagne

Covid Italia

La balagne Ile Rousse
Siamo arrivati in treno a Ile Rousses

Il giorno successivo, abbiamo fatto un altro tour a piedi e questa volta abbiamo visitato i villaggi nella regione de La Balagne in Corsica, in Francia.

Da Calvi, dove soggiornavamo, abbiamo preso un treno di sole due carrozze per Ile Rousse.

Secondo la mia guida, la città è affascinante, ma era un tour a piedi, cosi’ abbiamo passato la città senza sosta e abbiamo iniziato a scalare le montagne.

Siamo saliti cosi’ tanto che alla fine Ile Rousse sembrava così piccola in lontananza.

Il panorama di La Balagne la regione di Ile Rousse
Valeva la pena di salire in cima per vedere questo panorama

Ho usato il bastone da passeggio che avevo comprato a questo scopo.

Secondo l’itinerario, il dislivello era di 500 metri.

È stato molto difficile per me, ma parlando con i miei amici del tour mi ha distratto e questo ha reso più facile la salita.

Ho scoperto che tra i partecipanti al tour, ce n’era uno che lavorava per IBM, uno che si è ritirato da Unilever, uno che gestiva un negozio di abbigliamento di seconda mano, uno che si è ritirato dal lavoro di coordinatore degli agricoltori, uno psichiatra e così via.

A parte me, sembravano tutti cittadini britannici.

Un piccolo villaggio
Un bel paesino arroccato sulla montagna

Tutte le persone erano piacevoli, e in questo senso è stato un tour facile (in un tour di gruppo, l’impressione del viaggio è fortemente influenzata dalle persone che vi partecipano).

Quel giorno il tempo era bello ed il panorama sui vari villaggi sparsi sulla montagna era una bella ricompensa.

Antonini negozio di limoni
Una pausa per berci un ottimo succo di limone

Poiché è importante essere leggeri in tali camminate, ho lasciato la fotocamera SLR in hotel e ho portato con me una piccola fotocamera molto leggera.

Volevo fermarmi e scattare altre foto qua e là, ma non potevo rilassarmi perché le persone camminavano abbastanza velocemente e dovevo tenere il passo.

Ed ero l’unica a scattare foto.

Abbiamo fatto una pausa a Sant’Antonino, un grazioso paesino in cima a una collina.

La chiesa di Cateri in La Balagne
Una bella chiesa a Cateri

Era a 550 metri sul livello del mare.

Abbiamo mangiato il panino che avevamo portato con noi bevendo succo di limone fresco acquistato in un negozio chiamato Antonini, che sembrava famoso, citato anche nella guida.

Era un grazioso villaggio e volevo rilassarmi un po ‘di più qui, ma gli escursionisti ripartirono subito.

a donkey with the cross on its back
a patient donkey with the cross on the back

Abbiamo anche attraversato il paese di Cateri.

Abbiamo visto un asino con una croce sulla schiena in questa zona.

Secondo un compagno di marcia, il mulo, che è un incrocio tra un cavallo e un asino, dopo un po’ si ribella quando è troppo appesantito, ma l’asino con una croce sul dorso continua obbediente a portare il fardello fino alla fine.

Una torre a Lumio villaggio nella regione de La Balagne
Una torre in montagna nel villaggio di Lumio

Mentre chiacchieravo camminavo senza problemi, ma l’ultima salita è stata dura e non riuscivo più a parlare.

Quando il leader del tour John ha visto il mio stato, ha pensato: “Non va bene“, così ha preso me e la mia amica e ci ha diretto verso una scorciatoia per arrivare al punto di incontro, separati dagli altri escursionisti.

Non pensavo di essere in cosi’ pessimo stato, e sono rimasta un po’ sorpresa quando si è offerto, ma per fortuna sono scesa dalla montagna senza problemi grazie alla scorciatoia.

Ero una delle piu’ giovani in questo gruppo con molte persone anziane, quindi è stato un po ‘imbarazzante.

Grazie a ciò, però, sono riuscita a passare attraverso un altro grazioso villaggio chiamato Lumio lungo la strada.

A proposito, secondo la guida, questa regione de La Balagne è famosa per l’artigianato come la produzione di ceramiche e delle posate, e c’è anche un percorso per visitare tali laboratori artigianali.

Voglio fare quel tipo di tour un giorno.

[Sett. 2007]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *