Il lago Balaton sotto la pioggia

Il lago Balaton sotto la pioggia

Covid Italia

A proposito di questo viaggio in Ungheria, in effetti passare da Budapest è stato un bonus, e la nostra prima destinazione è stata la città di Keszthely sul lago Balaton.

Come previsto abbiamo incontrato all’aeroporto di Budapest una coppia di amici che vivono a Londra.

Keszthely,la cittadina sul Lago Balaton
Keszthely una cittadina tranquilla sul lago

Stavano per trascorrere una settimana sulle rive del Lago Balaton e noi ci siamo uniti a loro per tre giorni.

Questa coppia aveva il diritto di utilizzare appartamenti in multiproprietà in tutto il mondo e lo faceva ogni anno per una breve vacanza.

La maggior parte delle volte, gli alloggi avevano più di una camera da letto, quindi invitavano gli amici a godersi le vacanze insieme, come hanno fatto con noi questa volta.

Dopo averli incontrati all’aeroporto, ci siamo mossi verso il Lago Balaton con un’auto a noleggio.

Purtroppo il tempo stava peggiorando.

Quando abbiamo cenato velocemente in un area di servizio lungo la strada, stava già piovendo.

La destinazione era Keszthely, una città sulla costa del Lago Balaton, è una delle principali città sul lato sud del lago.

Sai come si pronuncia Keszthely?

Ad essere onesti, non l’ho capito fino al mio ritorno quando ho scoperto che si pronunciaca qualcosa come “Kest-Hey”.

Fantastico l’ungherese!

Il grigio lago Balaton
Un panorama un po’ deprimente del lago Balaton

Siamo arrivati ​​a Keszthely nel buio più totale e siamo andati subito a letto sperando in un tempo migliore il giorno successivo.

Ma purtroppo il giorno successivo ha piovuto anche piu’ forte.

Inoltre, la temperatura è diminuita drasticamente.

Siamo usciti con l’ombrello dirigendoci vero il lago, passando per una fila di semplici negozi che vendono costumi da bagno e giocattoli per giocare in acqua, tipici di una zona di villeggiatura.

Quando avevo parlato con il guardiano di un hotel a Budapest, aveva detto che il Lago Balaton era come il paradiso in Ungheria, ed ero eccitata al’idea di passarci qualche giorno, ma quando siamo arrivati, tutto era ben lontano dal paradiso.

Il festival della patata
Il festival della patata sotto la pioggia

Potevo solo immaginare la vivacità di una giornata di sole di fronte al tetro scenario completa,emte grigio.

Abbiamo notato che le persone si stavano radunando in uno spazio lungo il lago.

A quanto pare, la festa della patata che avevo letto su una rivista in aereo si stava svolgendo lo stesso sotto la pioggia.

È un festival annuale in una città così piccola probabilmente per la gente del posto era un piccolo evento, e mi dispiaceva per il tempo.

Lo spettacolo del raccolto sembrava essere il momento clou del festival, ma alcune tende avevano un profumo di cibo vermante delizioso.

Una anziana partecipante al festival
Una simpatica signora anziana che pertecipa al festival

I rappresentanti di ogni regione avevano preparato differenti stufati cotti in grandi pentole.

Mentre camminavamo sbirciando, una donna ci ha detto: “È delizioso. È così delizioso che ne prendo un secondo piatto“.

Dato che era un consiglio entusiasta, abbiamo deciso di acquistare un buono pasto e provarlo.

Sicuramente c’erano molti ingredienti e aveva un sapore molto buono.

Tuttavia, era misto a gocce di pioggia.

Dopodiché, ci è venuta l’idea di salire su una barca da diporto sul Lago Balaton e ne eravamo entusiasti, ma la barca aveva cancellato il tour a causa del temporale.

Cosi’ abbiamo mangiato uno spuntino con salsiccia avvolta nel pane fritto e siamo tornati sconsolati al nostro alloggio.

La sera abbiamo cenato al ristorante di fronte all’appartamento.

Non ci sono stati problemi con il cibo, ma quello che ci ha sorpreso è stato l’atteggiamento della cameriera.

Quando siamo entrati nel ristorante, non ha smesso di passare l’aspirapolvere e ci ha ignorati completamente, neanche un saluto dopo averci guardati.

È stato un altro esempio del cattivo atteggiamento che a volte incontriamo ancora negli ex paesi socialisti.

[Sept. 2010]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *