La bella scalinata della Queen’s House a Greenwich

La bella scalinata della Queen’s House a Greenwich

Siamo entrati nel National Maritime Museum a Greenwich, nella zona est di Londra, dal lato del Greenwich Park.

nave-bottiglia-yinka-shonibare
La nave in bottiglia di Yinka Shonibare

La prima cosa che notammo fu l’enorme nave in bottiglia.

Si tratta di ‘Nelson’s Ship in a Bottle’, creata nel 2010 da Yinka Shonibare, un’artista nata a Londra e cresciuta in Nigeria.

La nave all’interno è una versione ridotta di HMS Victory, la nave su cui morì Nelson il 21 ottobre 1805, durante la battaglia di Trafalgar.

In realtà, uno dei punti salienti di questo museo è l’uniforme, che indossava Nelson quando è morto.

Senza vederla, ci siamo diretti verso la Queen’s House all’interno del museo.

Secondo la scheda informativa in giapponese, Queen’s House è il primo edificio in stile classico in Inghilterra.

londra-queen-house
Queen’s House di Grenwich a Londra

Non so se ho capito bene, ma sembra che fino a quando lo costruirono, tutti i palazzi in Inghilterra erano fatti di mattoni rossi, ma questo è diverso ed è stato influenzato dalle architetture italiane.

L’architetto era Inigo Jones, che studiò in Italia dal 1598 al 1603 e fu influenzato da Andrea Palladio.

È interessante anche sapere perché questa casa è stata costruita.

Anna di Danimarca, la moglie del re di inizio del 17 ° secolo, Giacomo I, uccise per errore il cane preferito del re durante una battuta di caccia.

Diventando furioso, James la insultò.

Rammaricandosi per quello che aveva fatto, James fece costruire la Queen’s House di scusarsi con Anne.

Fu ordinata la costruzione nel 1616, ma Anna morì nel 1619, prima del completamento.

interno-queen-house-london-greenwich
Interno della Queen’s House

Alla fine, l’edificio fu completato nel 1636.

Successivamente, fino al 1805 fu utilizzato dai membri della famiglia reale.

In quell’anno, l’allora re, Giorgio III, lo diede agli orfani di marinai.

Poi, nel 1934 fu rilevato dal National Maritime Museum.

Attualmente, è una galleria che espone opere d’arte degli ultimi 400 anni di artisti storici come Turner, Hogarth e Canaletto.

La scala tulip a Greenwich
Tulip Stairs nella Queen’s House

E’ interessante vedere quella collezione di dipinti, ma la cosa principale da vedere qui è la bellissima scala a chiocciola.

Si chiama Tulip Stairs ed è veramente originale.

Apparentemente, è la prima scala a chiocciola autoportante in Gran Bretagna.

La curva e il blu della ringhiera sono così belli che valeva la pena fotografarla.

Apparentemente, una coppia canadese ha scattato alcune foto di queste scale nel 1966 e quando hanno sviluppato la foto, hanno scoperto di aver catturato l’immagine di un fantasma avvolto.

L’identità non è ancora stata chiarita.

Uno degli oggetti esposti è un ritratto di Elisabetta I, che fu dipinto per commemorare la vittoria della battaglia di Armada, nel 1588.

Di fronte a questo quadro, c’era una sua maschera in movimento, che era stata creata immaginando lei, che a quel tempo aveva 55 anni, e le sue varie le espressioni.

Il titolo della maschera è “The Mask of Youth“.

La maschera della Gioventu'
The Mask of Youth nella Queen’s House

Penso che sia un idea molto interessante.

[ Feb.2019 ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *