Strani palazzi a Rotterdam

Strani palazzi a Rotterdam

[Giugno 2017]

L’ultima città in cui siamo andati nel nostro tour tra le città dell’Olanda del sud è stata Rotterdam.

Rotterdam è il porto più grande d’Europa. Vi lavorano 250.000 persone.

Le persone che lavorano al porto di  Amsterdam, per esempio, sono 20.000…

La città fu completamente distrutta durante la guerra. e da allora continuano a ricostruirla.

La nostra guida Erik ha detto che qui la gente lavora duro e muore giovane.

Questa città differisce completamente dalle altre viste finora e, a dire la verità, non è bella.

Per esempio anche Danzica in Polonia è stata totalmente distrutta dalla guerra, ma lì hanno cercato di ricostruire, almeno all’apparenza, alcuni edifici come erano prima, qui invece hanno costruito arbitrariamente anche edifici molto particolari.

Per esempio tra gli edifici che facevano parte della nostra visita c’era un gruppo di edifici chiamato Cube House.

Avevo già visto delle foto di questi edifici, ma non sapevo fossero a Amsterdam.

Quando li ho visti ho detto “Ah, li ho già visti”.

I cubi gialli, inclinati, erano attaccati fra loro come un nido.

Ogni cubo era un appartamento.

Fu disegnata dall’architetto olandese Piet Blom all’inizio degli anni ’80.

Volevamo vedere come erano dentro e per fortuna c’era anche una casa che si poteva visitare tipo museo.

L’entrata costava 3 euro.

Era una casa di tre piani e c’era molto spazio, ma essendo inclinata c’erano molti angoli particolari.

I muri e le finestre erano obliqui e mi sono sentita come se perdessi il senso dell’equilibrio.

Ma la cosa peggiore era la scalinata.

Era stretta e ripida.

Penso l’architetto non abbia proprio pensato a bambini e anziani quando l’ha ideata.

Mi chiedevo come avessero fatto a mettere i mobili.

Penso questa sia un tipo di architettura realizzata più pensando al concetto di esibirsi, che a quello delle persone che debbono vivere nella casa.

Io non ci vivrei  neanche gratis.

Vicino alle Cube house c’era un’altra strana casa che sembrava un missile con delle  finestre dalla forma buffa..

L’ultima parte del tour era una torre chiamata Euromast che stava nella città.

Costruita nel 1965, l’altezza è di 185 metri.

Quando ci siamo avvicinati alla torre, un americano che faceva parte del nostro tour ha detto alzando la voce che c’erano le persone che pulivano le finestre sulla torre.

E c’erano delle persone che penzolavano appese a delle corde.

Non erano però persone che pulivano le finestre, ma partecipanti a un’ attività che si poteva svolgere, cioè quella di salire e scendere dalla torre con delle corde.

Noi non abbiamo preso parte a questa attività, ma siamo andati su solo per vedere il panorama di questa città. Cosa che ha confermato, mi dispiace dirlo, che essa non è affatto bella.

Le voci delle audio guide pareva volessero dirci come la città fosse diventata bella grazie ai loro sforzi, ma probabilmente non sono venuti a vederla da quassù come avrebbero dovuto.

Questa fu la fine del nostro Tour fatto per avere “un assaggio del sud dell’ Olanda“.

Mi piacerebbe un giorno girare un po’ di più questa nazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *