Una diga e una riserva naturale

Una diga e una riserva naturale

[Luglio 2018]

Dopo il bel giro nella regione della Svanezia in Georgia, il giorno successivo, dopo aver viaggiato in macchina un bel po’ siamo scesi dalla montagna.

Prima di arrivare nella pianura abbiamo visto una diga alta 172,5 metri la quinta più alta del mondo.

Costruita tra il 1961 e il 1986,  beneficia di essa anche l’Abcasia  che ora appartiene praticamente alla Russia.

C’era scritto che il bagno si poteva usare liberamente, ma ho lasciato 1 lari, circa 40 centesimi i euro, alla donna che sedeva là e che è stata molto contenta.

Siamo tornati alla pianura e abbiamo mangiato in un umile ristorante della città abbastanza grande chiamata Zugdidi.

Tutti a parte me hanno preso una specie di khachapuri a forma di nave con un uovo sopra e si dovrebbe mangiare inzuppando l’uovo nel formaggio.

Questo tipo di khachapuri sembra essere un piatto tipico del Mar Nero.

Io ho mangiato un piatto leggero a base di funghi.

In quel momento mi sentivo molto stanca.

La nostra guida Ana ha detto che forse era dovuto alla differenza di altitudine.

Dopo ci siamo diretti  alla riserva naturale della Sataplia, non lontano da Kutaisi

Un guida che si chiamava Gaga ha guidato noi e altri turisti in giro.

Il nome Sataplia è legato alle api e il posto è così chiamato per le api che vivevano nei buchi delle rocce.

Il re vissuto tra l’XI e il XII sec. Davide il Costruttore, di cui abbiamo già parlato varie volte durante il viaggio, pare venisse qui a caccia.

Gli piaceva il panorama delle colline viste da qui così fece costruire il monastero di Gelati da queste parti.

Lui probabilmente non lo sapeva, ma in questa riserva sono state rinvenute due tipi di impronte di dinosauro.

Comparata con quella vista ultimamente in Sardegna erano piuttosto piccole e niente di speciale.

Le luci erano troppo colorate, il che dava un aspetto un po’ kitsch.

Però dentro c’era una cosa interessante. Una grande roccia della forma di un cuore chiamato, appunto “Cuore”.

Esprimendo un desiderio e gettando una moneta nel buco di questa roccia se la moneta cade dall’estremità nel fiume, il desiderio si avvera.

Gaga diceva spesso di non toccare nulla nella caverna, ma molta gente metteva le mani dappertutto.

C’erano varie cose nel parco che sembravano fossero iniziate a essere costruite, ma che poi erano state interrotte.

Mi chiedevo se avessero avuto problemi nei finanziamenti.

Ana ci ha mostrato un edifico nuovo, dalla piattaforma panoramica da dove stavamo guardando il panorama di Kutaisi,  dicendo che quello sarebbe stato il nuovo parlamento.

Il parlamento è stato spostato a Kutaisi nel 2012 per evitare il sovrappopolamento di Tbilisi.

Questo all’epoca del terzo presidente di questa nazione Saakashvili, a cui piacevano gli edifici moderni e anche questo sembrava davvero moderno.

Secondo quanto scritto su internet  era stato disegnato da un architetto giapponese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *