A bordo del San Luca Express a Bologna

A bordo del San Luca Express a Bologna

[ Ott.2019 ] A Bologna in Emilia Romagna, in Italia, dove siamo andati a mangiare le deliziose tagliatelle alla bolognese, quando siamo arrivati ​​nella piazza principale, Piazza Maggiore, abbiamo notato il Trenino (autobus turistico a forma di trenino) in attesa di clienti.

Italia-Bologna-Piazza Maggiore-Trenino-San Luca Express
Il Trenino chiamato San Luca Express

Abbiamo pensato che sarebbe stato bello vedere la città da questo Trenino, quindi abbiamo deciso di fare un giro.

Costa € 10 (£ 8,50, $ 11).

Dopo esserci seduti sul sedile, scoprimmo che era il Trenino chiamato “San Luca Express” che saliva sulla collina di Guardia dal centro di Bologna alla Basilica di San Luca.

Siamo stati fortunati perché non eravamo mai stati lì prima.

C’era l’audioguida di molte lingue.

Italia-Bologna-portico-lungo
Il portico più lungo del mondo

Uno degli argomenti della guida riguardava i portici tipici di Bologna.

I politici di questa città nel 13 ° secolo hanno richiesto che ogni edificio avesse il portico ed è per questo che ci sono così tanti portici a Bologna.

E l’altezza dei portici doveva essere alta quanto gli uomini a cavallo, che in questo modo non avrebbero picchiato la testa, il che significa che in quei giorni i cavalli passavano sotto i portici, anche se ora sono marciapiedi dove solo le persone possono camminare.

Apparentemente le persone possono salire fino alla Basilica di San Luca sotto i portici e questo è lungo circa 3800 metri, il che significa che è il portico più lungo del mondo.

Alcune parti hanno pendenze piuttosto ripide.

E ci sono 666 archi in questo portico.

Quando arrivammo in cima alla collina di Guardia, il nostro Trenino andò nel punto in cui potevamo vedere molto bene la Basilica e poi verso di essa, dovee tutti i passeggeri scesero.

Italia-Bologna-Basilica di San Luca-lista-visitatori
La lista dei visitatori per nazione

Apparentemente, dal balcone della chiesa si può ammirare l’intera Bologna, ma per arrivarci devi pagare € 5.

E accettano solo contanti, il che era un peccato perché a quel punto non avevamo abbastanza soldi.

A proposito, nel corridoio, c’era un elenco di numeri di persone che salivano sul balcone per nazionalità da aprile 2017 a giugno 2019.

Secondo questo elenco, la maggior parte delle persone che l’hanno visitata erano italiani, al secondo i britannici e al terzo i tedeschi.

Italia-Bologna-Basilica-di-San-Luca-altare
L’Altare con le icone

I giapponesi erano 31esimi con 234 persone.

C’erano parecchi paesi visitati con un solo visitatore, tra cui Mongolia, Somalia e Namibia.

Ho potuto vedere da questo elenco che persone da tutto il mondo hanno visitato la Basilica di San Luca.

Poi andammo in chiesa.

La cosa principale qui è l’icona chiamata ‘La Madonna di San Luca’ che è custodita sull’altare.

Un pio pellegrino ha portato questa icona da Bisanzio (attualmente Istanbul in Turchia) dopo aver sentito la voce della Vergine Maria in Hagia Sophia, che gli ordinava di portare qui l’icona.

La Vergine Maria e il bambino Cristo sono raffigurati in questa icona e dovrebbe essere stata dipinta nel XII o all’inizio del XIII secolo.

Ma al di sotto, a quanto pare c’è un’altra immagine che fu certamente dipinta prima del 1000 d.C.

Italia-Bologna-Basilica-di-San-Luca-panorama
Il panorama visto dalla chiesa

E la gente crede che lo stesso Luca Evangelista l’abbia dipinta.

Quello che potevamo vedere erano solo i volti della Vergine e di Cristo e altre parti erano nascoste sotto l’argento.

Questa icona viene portata nella cattedrale della città a maggio di ogni anno.

La Messa stava per iniziare, e purtroppo non potevamo rimanere a lungo nella chiesa.

La chiesa stessa fu costruita alla fine del XII secolo, ma l’edificio attuale fu costruito all’inizio del XVIII secolo.

C’era una luce calda ed era incantevole e da lì abbiamo potuto vedere un bel panorama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *