Dove era la scalinata?

Dove era la scalinata?

[Novembre, 2013] Questa era mia terza visita a Roma, ma la prima ai Musei Vaticani.

Abbiamo prenotato i biglietti circa una settimana prima, ma molti posti non erano liberi.

Abbiamo prenotato un tour con una guida inglese che è costato 37 euro a persona.

Qui usano un sistema tramite il quale si può sentire la voce della guida dalle cuffie ed è buono perché permette di muoversi liberamente.

La guida era una ragazza amichevole, ma sfortunatamente il suo inglese aveva un forte accento difficile da capire per me.

Il posto era semplicemente meraviglioso! Non solo la Cappella Sistina, che comunque era la cosa che più volevo vedere, ma anche le stanze di Raffaello, la basilica di San Pietro e tutto il resto era davvero lussuoso.

Opere di Michelangelo e Raffaello erano ovunque

Qui ho commesso due grandi errori.

Nell’area dove abbiamo aspettato prima di iniziare il tour c’era un negozio del museo ed io ho scelto alcuni oggetti che avrei comprato dopo, ma quando il tour è finito, ci trovavamo alla Basilica di San Pietro e il negozio qui vendeva oggetti diversi.

Quando si parla di shopping bisogna sempre “cogliere l’attimo”.

Bisogna comprare appena se ne ha l’occasione.

Il mio secondo errore è stato quello di non vedere le famose scale a spirale che erano la seconda cosa che volevo vedere di più dopo la Cappella Sistina.

Me ne sono resa conto quando il tour era già finito.

Dopo ho letto che si trovavano vicino all’entrata del museo.

La guida non aveva detto una parola in merito a ciò.

Devo tornarci solo per vederle…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *