Pinacoteca di Brera a Milano

Pinacoteca di Brera a Milano
Italia-Milano-Pinacoteca-di-Brera-statua-napoleone
La statua di Napoleone nel cortile

[ Ago.2019 ] Andiamo spesso a Milano in Italia principalmente per affari, ma questa è stata la mia prima volta che ho visitato la Pinacoteca di Brera.

Sono andata con una mia amica che arrivava dal Giappone.

Questa è una galleria ospitata nel grande edificio chiamato Palazzo Brera e in questo edificio ci sono altre 6 istituzioni come l’Accademia di Belle Arti, la Biblioteca Nazionale e l’Osservatorio Astronomico.

Il proponente di questa galleria era Napoleone e voleva che fosse “il Louvre in Italia“.

Ecco perché c’erano statue di Napoleone sia nel cortile che all’interno della galleria, ma apparentemente a lui non piaceva questa statua perché era nuda.

Questa galleria offre questo tipo di episodi interessanti oltre alla spiegazione di ogni opera.

Un altro esempio è  nella stanza in cui sono state esposte le opere di Carpaccio e Bellini.

Riassumo la storia: ‘A Venezia c’era una contessa che mangiava solo carne cruda.

Il suo chef doveva essere creativo per ogni piatto.

Italia-Milano-Pinacoteca-di-Brera-Madonna-Piero della Francesca
Madonna di Piero della Francesca

Una volta, quando in città c’era una grande mostra delle opere di Carpaccio, servì un piatto di filetto affettato sottilmente come il prosciutto, con una salsa speciale.

La contessa era molto contenta del piatto e dichiarò “Chiamiamo questo piatto Carpaccio” ‘.

In cima a questi episodi, alcuni dei dipinti avevano una descrizione dei personaggi famosi sull’opera.

Ad esempio, “Brera Madonna” di Piero della Francesca aveva come descrizione le parole dell’autore giapponese Yoko Ogawa, che inizia con “Questo è il quadro del silenzio”.

È un quadro della Vergine Maria al centro circondata da quattro angeli (che non sembravano angeli) e ai suoi piedi c’è un uomo in ginocchio che apparentemente è la persona che ha ordinato questo quadro.

Nessuno di loro aveva espressioni sui loro volti, il che era molto particolare.

Italia-Milano-Pinacoteca-di-Brera-sala-restauro
La sala di restauro

Inoltre, abbiamo appreso dell’artista (purtroppo non ricordo il suo nome) che era scaltro e calcolatore.

A seconda di quanto pagava il cliente, decideva quanto avrebbe lavorato al dipinto.

Per il cliente povero o avaro, lasciava che i suoi allievi facessero la maggior parte del dipinto.

Un’altra caratteristica di questa galleria era che mostravano ai visitatori alcune opere dietro le quinte, ed il modo di conservare i dipinti e anche la stanza per i lavori di restauro.

La maggior parte delle opere esposte erano immagini religiose e vedendole, la mia amica fece una semplice domanda “I santi non avevano i peli del corpo?“, Il che mi fece ridere molto.

Non solo religiosi, ma ce n’era uno di Caravaggio.

Italy-Milan-Pinacoteca-di-Brera-il-bacio-Francesco-Hayez
Il bacio di Francesco Hayez

Ai tempi del Caravaggio, verso la fine del 16 ° secolo, sembrava che i dipinti di luce limitata fossero popolari.

C’erano altre opere nello stesso periodo li vicino, ma anche io, potevo vedere che l’immagine del Caravaggio era di gran lunga la migliore.

Nell’ultima stanza, c’era il famoso “Il bacio” di Francesco Hayez e accanto a quella, c’era un quadro di una stanza con “Il bacio” sul muro.

In questa stanza c’è una giovane donna che guarda un medaglione con l’espressione triste.

Italia-Milano-Pinacoteca-de-Brera-Girolamo-Induno-Triste-Presentimento
Il quadro con la donna triste

Questo è un quadro di Gerolamo Induno, che mostra la scena in cui la donna stava pensando al suo amante che era andato a combattere in una guerra e il titolo è “una premonizione di tristezza“.

Questo è stato il quadro che mi ha più colpito.

La maggior parte dei musei e delle gallerie di solito hanno un negozio alla fine, ma non questa galleria.

Invece, c’era un caffè, così ci siamo riposate un pò.

Apparentemente c’è un negozio da qualche altra parte, ma non l’abbiamo visto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *