Scattare le foto di una Londra sotto la pioggia

Scattare le foto di una Londra sotto la pioggia

La Urban Photo Race (UPR) a cui abbiamo preso parte l’anno scorso a Amsterdam  quest’anno si è fatta a Londra.

La UPR è un concorso fotografico in cui si presentano le foto fatte in un’intera giornata.

londra-urban-photo-race
Urban Photo Race a Londra

Quest’anno è la prima volta che si fa a Londra.

In un caffè che era il primo luogo di incontro a Londra, l’organizzatrice venezuelana ha spiegato un po’ la storia dell’evento.

Lei pensando a che uso potesse fare di uno spazio che possedeva ad Amsterdam, parlando con un amico portoghese, questi le aveva parlato della Fotomaratona a cui aveva partecipato in Portogallo on cui aveva vinto vari premi.

Così decise di organizzarne una, anche se lei stessa non aveva mai avuto niente a che fare con la fotografia, ma era biologa.

Aveva organizzato l’evento otto volte a Amsterdam, poi a Rotterdam e a Berlino.

Dopo le spiegazioni ci ha dato i primi tre temi del concorso e siamo usciti.

Solo che appena siamo usciti ha cominciato a piovere.

Ma a Londra la pioggia è una cosa comune e con essa si possono fare foto che danno ancora più l’idea della città.

Perciò siamo usciti a fare foto sotto la pioggia.

Ma non è stato facile.

I primi tre temi erano:

1)Non solo londinese. 2) A bizzeffe. 3) Di alto livello.

londra-urban-photo-race
Selfie a Londra

Camminavamo in direzione della city con il cappuccio dell’impermeabile e a volte con l’ombrello, aperto, scattando foto a qualsiasi cosa che attraesse la mia attenzione.

l successivo punto d’incontro era il Millenium bridge e ci siamo arrivati in metropolitana andando in direzione Bank.

Siccome c’erano parecchi turisti in giro ho cercato di fare foto appropriate per il tema n. 1.

Partecipiamo spesso alle fotomaratone in Italia.

Lì bisogna presentare una foto per ogni tema, ma per la UPR i temi devono essere tre altrimenti si viene squalificati.

E venne annunciato il posto di incontro successivo che era in Soho, quindi siamo andati là e abbiamo anche pranzato.

Siamo andati in un ristorante di carne arrosto coreano e anche lì ho scattato foto che potevano essere utili per il tema no. 4.

Il punto d’incontro delle 4 era la “Photographers Gallery”.

E come ultimo tema dovevamo fare tre foto ispirate alla mostra che c’era lì in Galleria, ovvero le foto di Soho della fotografa Tish Murta.

soho-londra-adulti-sex
Negozio per adulti a Soho Londra

Questa è stata una bella sfida per me, perché le foto di Tish Murta avevano come tema l’industria del sesso a Soho ed erano in bianco e nero.

Ho pensato che gli studenti fanno questo tipo di progetti nelle scuole di fotografia.

Abbiamo provato in qualche modo a fare foto di questo tipo.

Quindi siamo tornati a casa, abbiamo fatto il download delle foto, scelte quelle che ci piacevano, le abbiamo messe in un pen drive e siamo usciti di nuovo.

Per lo UPR le foto vanno consegnate il giorno stesso.

L’ultimo incontro era in un altro caffè e quando abbiamo consegnato le ultime foto mi sono sentita sollevata.

Qui molti erano di fronte al computer per fare dei piccoli aggiustamenti alle loro foto.

A noi, però, piacciono le foto così come vengono quindi non facciamo molti aggiustamenti dopo.

Qui abbiamo avuto di parlare un po’ con l’organizzatrice.

I giudici sembra sceglieranno i migliori tra quelli che hanno presentato 18 foto e ogni giudice sceglieva una foto che gli piace tra le tre foto migliori.

Mio marito ha fatto notare che se si vuole aumentare il numero dei partecipanti bisogna dare premi a più persone.

Io sono d’accordo.

Comunque mi sono sentita fiera di aver camminato e fatto foto nella pioggia.

E alla fine è stata una bella soddisfazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *