Cibi italiani a Brno

Cibi italiani a Brno

[Maggio 2017] L’ultima sera a Brno, nella Repubblica Ceca, siamo usciti verso le 8 per fare una cena leggera.

Volevamo provare la cantina di vini che ci avevano mostrato il giorno prima durante il walking tour.

Ci avevano detto che servivano i vini direttamente dalla botte, quindi volevamo provare, ma andati nel locale abbiamo visto che era piccolo e non c’era nessuno, inoltre non si poteva anche mangiare, quindi ce ne siamo andati.

Stavamo per scoraggiarci, ma abbiamo cercato un posto su internet e abbiamo optato per un posto chiamato “Borgo Agnese”  che aveva buone recensioni.

Essendo fuori  dal  centro storico ci abbiamo messo un  po’ ad arrivare in questo posto che a prima vista aveva l’aria di essere un ristorante piuttosto costoso.

Mi sentivo scoraggiata, ma non avevo l’energia per spostarmi in un altro posto così ci siamo seduti.

Aveva un design moderno, ma vicino al  nostro posto c’erano dei resti archeologici dietro un pannello di vetro.

Ci hanno detto che erano i resti di una chiesa del 1200.

Essendo un vero e proprio ristorante abbiamo rinunciato al progetto iniziale di mangiare qualcosa di leggero e abbiamo mangiato un pasto regolare a partire dall’antipasto.

Il mio era una lingua di vitello, molto ricca e saporita. 

Come piatto principale ho preso ravioli alla carne di coniglio con salsa di amaretti ed  era un piatto davvero buono.

Mio marito ha preso un antipasto a base di carne di quaglia e un piatto di pappardelle al sugo di coniglio.

Come dolce ho preso una fragola “pavlova” con sorbetto di fragole circondato da meringhe, mio marito una fetta di torta di mandorle.

Il tutto includeva grissini e vari tipi di pane, c’è da dire che il tutto era impeccabilmente buono.

Abbiamo chiesto se lo chef fosse per caso italiano, ma il cameriere ha detto  che erano tutti moravi e non c’era neanche uno straniero che lavorava lì. E che volevano diventare il miglior ristorante della Moravia.

Infatti molti piatti del menu non erano italiani, ma ricette locali.

Comunque non importa chi li cucinasse, perché tutti i cibi erano davvero buoni.

Tra l’altro il cameriere che ci serviva ha detto che era vissuto 11 anni a Londra.

Il conto in tutto è venuto sui 100 euro che considerando la media del paese  è un prezzo abbastanza elevato.

Qui puoi trovare informazioni su Praga la capitale della Repubblica Ceca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *