Il whisky giapponese

Il whisky giapponese

Questo post è del mio amico Bangly.

[Aprile, 2013] Il whisky è una bevanda che mi piace molto.

Fin da ragazzo ho imparato ad apprezzare i whisky europei, in particolare quelli irlandesi e scozzesi.

Sapendo che in Giappone si produce buon whisky, durante il mio soggiorno ad Ōsaka, ho chiesto alla mia guida, divenuto ormai un amico, Okazawa san, di farmene assaggiare uno, possibilmente un single malt.

Ho appena fatto in tempo a finire di chiederglielo che lui era già pronto a partire con la borsa in spalla.

Mi ha accompagnato in un whisky bar molto caratteristico, il cui proprietario è originario di Okinawa.

Lui ha ordinato un whisky con ghiaccio e soda, bevanda che qui chiamano High-Ball e sembra essere molto popolare, mentre io ovviamente l’ho ordinato liscio.

Gli ho spiegato che così si può apprezzarne meglio sia l’odore che il sapore.

E’ rimasto molto contento nel constatare la mia curiosità nei confronti dei loro whisky.

Comunque ne ho assaggiati tre, il Miyagikyo e lo Yoichi ( single malt invecchiati 10 anni) e il Taketsuru (pure malt invecchiato 12anni), Tutti prodotti dalla distilleria Nikka.

Avevano un sapore intenso perfetto da accostare ad una barretta di cioccolato fondente.

Il nome del Wishky bar è Gilby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati