Il parco di Kasai Rinkai

Il parco di Kasai Rinkai

[Aprile 2017] Quest’anno per le vacanze di Pasqua siamo tornati in Giappone.

Appena arrivato la mia famiglia ci ha accompagnato al parco di Kasai Rinkai nel distretto di Edogawa, a Tokyo.

Questo parco aperto nel giugno del 1989 ha un’estensione di circa 810.000 metri quadrati ed è il terzo parco più esteso di tutta l’area metropolitana.

Era un fine settimana e a parte la nostra famiglia in cui l’età media era piuttosto alta, le altre , 9 su 10, accompagnavano i bambini.

Mi ha un po’ stupito il modo in cui facevano il pic nic.

Ora si usa montare le tende per assicurarsi un po’ di privacy.

E anche, forse , per ripararsi dal sole.

Ci siamo diretti subito verso la grande ruota panoramica.

Era la “Grande ruota panoramica dei diamanti e dei fiori” e ha un diametro di 111 metri.

Sembra sia la più grande del Giappone.

Mia madre ha detto “Anche da quelle parti siamo saliti su una di queste”.

Dicendo “da quelle parti” si riferiva alla grande ruota su cui eravamo saliti a Danzica in Polonia.

Quella era più piccola ma ci avevano concesso di fare tre giri.

Qui si faceva un solo giro che durava 17 minuti.

Se si è fortunati pare si veda anche il Monte Fuji, ma quel giorno non si vedeva un panorama particolarmente speciale.

Dopo abbiamo dato un’occhiata al mercatino che abbiamo incontrato nel parco.

E’ un abbinamento un po’ strano, ma abbiamo bevuto Sake di Tokyo e dolci con forme di bambole o pesci ripieni di crema di fagioli atsuki (ningyoyaki).

Erano anni che non mangiavo i ningyoyaki.

Quindi ci siamo diretti alla successiva destinazione , l’acquario.

La mia famiglia adora gli acquari.

L’entrata era solo una cupola di vetro, l’acquario era allestito nel sottosuolo.

C’erano specie di ogni parte del mondo ed era molto completo.

Però c’era troppa gente e non abbiamo potuto soffermarci a sufficienza.

Mio marito era contento perché diceva che ogni volta che andava in un acquario vedeva varietà di pesci che non conosceva.

I colori e i disegni dei pesci sono stupendi non è vero?

C’erano anche dei pinguini del Cile la cui faccia non era molto bella.

Il tempo è passato in fretta e ci eravamo avvicinati alle 5 che era l’orario di chiusura.

Non è aperto fino a tardi perché è gestito dal comune di Tokyo.

Usciti dall’acquario abbiamo visto un bel tramonto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *