Manzo di Ishigaki, patata dolce viola e awamori

Manzo di Ishigaki, patata dolce viola e awamori

[Aprile 2017]

Per la prima cena che abbiamo fatto  nel’isola di Ishigaki, nella prefettura di Okinawa, abbiamo mangiato la bistecca di manzo di Ishigaki.

Prima erano conosciuti solo il manzo di Kobe e quello di Matsusaka, ma adesso in ogni regione ci sono allevamenti di manzo con ottime carni.

Siamo andati in un ristorante chiamato Papoiya, che aveva una buona reputazione su internet ed era situato all’ultimo piano di un palazzo.

Poiché ce l’ha suggerito anche un tassista alcuni giorni dopo, sembra sia un locale che ha una certa reputazione.

Non solo ovviamente la bistecca di lombata di vitello di 250 grammi era buona, ma le fettine di vitello crudo che ci hanno dato come antipasto erano proprio una delizia del palato.

C’erano tre tipo di salsette per condire la bistecca sale, mostarda e cipolla dolce e ho gustato ognuno di questi sapori.

Anche il dessert, gelato allo zucchero di canna (un’altra produzione tipica di Okinawa), era speciale.

Compreso il vino il tutto è venuto oltre 180 euro e non si può dire fosse economico, ma devo dire che ero molto soddisfata.

Io era abbastanza sazia, ma per mio marito il dolce non era stato sufficiente, così ha mangiato all’impiedi un mont blanc fatto con patata dolce viola, in un negozio di souvenir che era ancora aperto.

Anche la patata dolce viola è una specialità imperdibile di Okinawa.

Siamo tornati altre volte a mangiare i dolci in questo negozio e, inoltre, siamo andati in un supermercato dove abbiamo comprato marmellata e torta di patata dolce come souvenir.

Tornando alle cose che abbiamo fatto la sera del primo giorno, abbiamo fatto una passeggiata notturna nella città e ci siamo trovati a entrare in un izakaya.

Peccato che non mi ricordi proprio il nome.

La simpatica proprietaria ci ha suggerito di bere il tipico liquore del posto, lo Awamori, un distillato abbastanza forte di riso o miglio, con due porzioni di acqua e ci ha offerto insieme degli snack.

Uno degli snack era il goya, melone piccante, tipico del posto.

Un altro cliente era un istruttore di sub del posto.

Ci ha detto che è una buona stagione per fare le immersioni con la tenuta da sub, ma un po’ presto per immergersi solo col costume.

Forse sarebbe stato meglio visitare Ishigaki un po’ più avanti nella stagione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati