Il ristorante bello e giocoso

Il ristorante bello e giocoso

[Settembre 2018]

Il primo ristorante dove siamo stati a Leopoli (Lviv) nell’Ucraina Occidentale era molto divertente.

Prima di tutto era un posto che non era facile trovare, perché era dentro un palazzo dove non pensi ci siano ristoranti.

Persino la nostra amica Alina che era del posto si era un po’ persa.

Bisogna bussare alla porta si apre una finestra e bisogna dire la parola d’ordine.

Se non dici la parola d’ordine corretta la porta non si apre.

E la parla d’ordine pare in Ucraino significhi “Gloria all’Ucraina” o qualcosa del genere.

La persona che apriva la porta vestiva un’uniforme da combattimento trasandata.

Eravamo in una stanza piccola ma c’era uno scaffale che era una porta che conduceva a una stanza di ristorante più ampia.

Il posto era disegnato come rifugio segreto dei partigiani.

Il posto era piuttosto noto e Alina ha detto che era più grande di quando ci era venuta prima.

Il cibo era servito in contenitori di alluminio tipo pentole da campeggio.

Il posto era, perciò, divertente e anche il cibo era buono.

Ci è piaciuta particolarmente una salsiccia che era lunga 50 cm.

Anche il Borscht era buono.

Alina ci ha etto che non potevano stare senza zuppa in ogni pasto in Ucraina.

Dopo il pasto ci siamo divertiti a fare a foto con le uniformi militari e i fucili giocattolo.

La carta da visita del ristorante portava come nome Kryvka, ma il posto era intorno a piazza Rynok.

Dopo pranzo siamo tornati in hotel.

Stavamo all’Hotel Wien che era collocato comodamente al centro.

Il receptionist era davvero poco gentile, cosa che a volte accade nei paesi dell’est ma il portiere era veramente gentile.

All’inizio sembrava un po’ burbero, ma quando abbiamo chiesto per un bancomat ci ha accompagnato per tutta la strada fino al più vicino.

Non parlava inglese, ma comunicavamo a gesti e ci ha detto che il suo nome era Ivan.

Ci ha dato il biglietto dell’hotel perché non ci perdessimo e per qualche ragione ci ha dato anche dei dolci.

Al chiosco vicino all’hotel abbiamo comprato un rotolo di carta igienica con l’immagine di Putin come souvenir per un mio amico.

La relazione tra Russia e l’ Ucraina non è molto buona specie dopo la Rivoluzione del 2014.

E a Leopoli, nella parte occidentale dell’Ucraina Putin e meno amato di qualsiasi altro posto.

Quando abbiamo fatto il giro turistico della città abbiamo visitato una birreria chiamata Pravda che aveva dei boccali con delle immagini che prendevano in giro Putin.

Siamo stati poco in questo locale, ma pare che al piano superiore abbiamo una sala per la birra in cui la gente può anche osservarne il processo di produzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *