Una passeggiata di domenica nella zona di Stockbridge

Una passeggiata di domenica nella zona di Stockbridge

La prima domenica a Edimburgo, in Scozia, siamo andati nella zona chiamata Stockbridge, a nord del centro della città.

Pesce in vendita nel mercatino
Un mercato piccolo ma di buona qualita’

Ci siamo andati perché la nostra guida consiglia di visitare il mercato domenicale lì.

Era una zona in cui non eravamo mai stati prima, ma quando sono arrivata mi è sembrato di Chiswick a Londra.

Il mercato era più piccolo del previsto, ma vendevano prodotti di ottima qualita’.

C’era un sistema per visitarlo a senso unico e la mascherina obbligatoria, simile al mercato del formaggio di Chiswick.

La guida diceva che si vendono anche accessori, ceramiche e altri oggetti di artigianato, ma in realtà la maggior parte erano cibo.

C’era uno stand di gioielli, ma erano troppo costosi per me.

Alla fine abbiamo comprato carne di coniglio, cervo, manzo, pane e olive.

Eravamo abbastanza soddisfatti dello shopping ed abbiamo deciso di camminare lungo la Stockbridge Walking Map nella guida.

In realtà, questo mercato è l’ultima destinazione sulla mappa, ma poiché siamo andati per primi al mercato, abbiamo camminato nella direzione opposta.

Abbiamo guardato il fiume chiamato Water of Leith dall’attuale Stock Bridge, che è il nome della zona, abbiamo visto una figura che sembrava a grandezza naturale.

Questa figura mi era familiare e quando l’ho cercata ho scoperto che era un’opera d’arte di Antony Gormley.

Torte in un bar francese
Torte in un cafe francese

Sotto il titolo e’ “6 Times”, si dice che sei figure siano collocate sul fiume dalla Scottish National Gallery of Modern Art al mare.

Questa opera l’avevamo vista molto tempo fa a Crosby Beach vicino a Liverpool.

Questa zona di Stockbridge secondo me ha il miglior ambiente di Edimburgo, incantevole ed elegante.

Ci siamo riposati in una caffetteria francese in Raeburn Place street, e la giovane donna che era seduta al tavolo di questo negozio e leggeva una rivista era davvero in stile parigino.

Ann Street nella zona di Stockbridge
Una casa in Ann Street

Fondamentalmente, tutti indossavano un vestito semplice, un cardigan e scarpe da ginnastica bianche del campus.

Cercherò di imitarli d’ora in poi…

Poi, abbiamo camminato per la strada chiamata Ann Street, dove il settore immobiliare è apparentemente il più costoso di Edimburgo, abbiamo visto un monumento a una sorgente termale (il pozzo di San Bernardo) in un parco fluviale e ho scattato una foto della casa più antica del zona edificata nel 1790.

Dopodiché, abbiamo camminato lungo St. Stephens Street, che si dice sia fiancheggiata dai negozi al dettaglio più alla moda nell’area di Stockbridge e in un posto chiamato Stockbridge Colonies.

È una zona residenziale con molte case a schiera in pietra e si dice che sia stata costruita da una cooperativa di lavoratori nel 19° secolo allo scopo di fornire alloggi economici per la classe operaia.

Le case lì erano economiche a quel tempo, ma ora non sono affatto economiche perché si trova in una buona posizione.

L’ultimo punto su questa mappa a piedi è stato il Royal Botanical Gardens.

Stockbridge Colonies
Case economiche del progetto del diciannovesimo secolo

Secondo la nostra guida è il secondo giardino botanico più antico del Regno Unito e volevamo entrare per vedere le loro deliziose serre, ma non abbiamo potuto, perché era necessario ottenere un biglietto in anticipo durante questa restrizione Covid.

È stato deludente, ma ho provato un senso di realizzazione completando la passeggiata della guida senza perdermi.

Da qui, siamo tornati al nostro Airbnb con Uber.

Quella sera mio marito ha cucinato la carne di coniglio che abbiamo comprato al mercato, ed è stato un grande successo.

Coniglio molto buono
Ottimo piatto cucinato da mio marito

Era davvero delizioso.

Dice che i conigli vengono allevati in Italia ed in altre nazioni, ma la carne venduta nel Regno Unito è selvatica, quindi la carne è ancora più soda e magra.

Tutto il resto che abbiamo comprato al mercato era comunque ottimo, quindi vorremmo tornare a fare shopping lì durante il nostro soggiorno a Edimburgo.

[Giugno 2021]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *