Abbiamo partecipato alla fotomaratona di Roma

Abbiamo partecipato alla fotomaratona di Roma

[Maggio 2017]

Lo scopo del viaggio a Roma, in Italia, di questa volta era partecipare alla Fotomaratona.

La Fotomaratona è una gara di fotografia dove  si devono scattare per un giorno intero foto basate su 9 temi che vengono proposti dall’organizzazione. Noi avevamo già partecipato a quella di Milano e di Torino e questa era la terza volta.

Questa volta abbiamo sbagliato a individuare il punto di ritrovo. 

Noi pensavamo fosse nei pressi dell’hotel, ma non era così. Grazie alla receptionist che con tenacia e senza perdersi in chiacchiere inutili ha cercato l’evento per noi, abbiamo capito che il punto di riunione era vicino al museo Maxxi.

L’hotel dove lavorava questa ottima receptionist era lo NH Collection di Via Veneto.

Il punto di riunione era abbastanza lontano, ma prendendo un taxi siamo riusciti ad arrivare in tempo.

Come sempre dopo esserci registrati e dopo aver ricevuto una maglia azzurra dopo le 10 sono stati annunciati i primi tre temi 1) In quel preciso istante, 2) Favola romana, 3) Acqua in movimento.

Essendo vicini al fiume siamo andati là per prima a scattare foto sul ponte che è stato costruito nel 2011 e che è stato chiamato “Il ponte della musica”.

Poi siamo andati verso Castel Sant’Angelo in taxi.

Mio marito ha scattato una foto per il tema “Favola romana” a delle foto di Audrey Hepburn che si vendevano in una bancarella.

Gli altri tre temi, annunciati all’una, erano: 4) Sotto questo sole, 5) Lo spirito di vino, 6) Solo mia.

Questo  “solo mia” in italiano è al femminile ed era per me complicato da ricordare.

Siamo andati alla Fontana di Trevi e c’era molta gente  “Sotto il sole”.

Alle 4 del pomeriggio l’ultimo assemblamente sono stati dati gli altri tre temi: 7) Servi ancora, 8) Pena capitale, 9) In un angolo.

Era complicato poiché le parole di ogni tema avevano più significati.

Per esempio il tema n. 8 gioca sul significato di capitale, nel senso di Roma e quello di “pena di morte”.

Questi erano gli ultimi temi proposti, ma si poteva continuare a fare foto anche sugli altri temi fino alla fine del giorno.

Le foto si potevano presentare fino alla fine del giorno successivo.

Ma non si poteva imbrogliare perché la data era registrata dalla macchina fotografica.

Non bisognava presentare una foto per ogni tema.

Questa volta eravamo un po’ stanchi, forse perché eravamo appena tornati dal Giappone, e mio marito ha presentato foto solo per 7 dei temi proposti.

Il problema è che poiché le foto  vengono giudicate da fotografi professionisti per il giudizio ci  vogliono 3-4 mesi.

Questa volta c’erano più di 1000 partecipanti e probabilmente ci vorrà tempo, ma avrei preferito sapere i risultati, prima che il mio entusiasmo fosse diminuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *