Il lago Karakul, il più bello del mondo

Il lago Karakul, il più bello del mondo

[ Sett.1996 ] Kashgar mi piaceva molto, la città nella parte occidentale dello Xinjiang in Cina e volevo rimanere lì più a lungo, ma eravamo già rimasti una notte in più rispetto al nostro piano originale, quindi siamo ripartiti ma senza entusiasmo.

Alzandoci presto, andammo al Chini Bagh Hotel da dove partiva l’autobus regolare per il confine con il Pakistan.

L’autobus doveva attraversare il passo Khunjerab la cui altitudine era di 4700 metri, rimanendo una notte a Tashkurgan.

Cina-Kashgar-Tashkurgan-China-National-Highway-314-bus-
Abbiamo preso un altro autobus che si è rotto

Al Chini Bagh Hotel, ho visto un autobus, c’erano persone e bagagli sparpagliati e molto disordine.

Tra i passeggeri c’erano 5 giapponesi me inclusa, 2 britannici e il resto erano pakistani e uiguri.

Abbiamo comprato i biglietti per 270 yuan ($ 1 = 8,28 yuan in quei giorni), abbiamo fatto notare che ci avevano dato il resto sbagliato, poi abbiamo consegnato i nostri passaporti, biglietti e abbiamo messo i nostri zaini sul tetto dell’autobus.

Poi abbiamo aspettato per un pò di tempo e c’era sempre molto disordine e confusione, poi finalmente la porta dell’autobus si è aperta.

L’addetto cercò di far entrare i passeggeri nell’autobus uno alla volta, chiamando i nomi dei passaporti, ma i locali che non erano stati chiamati entrarono, ignorandolo.

Cina-Kashgar-Tashkurgan-China National-Highway-314-yurt
Yurt visti dal finestrino dell’autobus

Un uomo di mezza età britannico gettò il suo bagaglio a mano nell’autobus dal finestrino, così l’abbiamo copiato per fissare i sedili sul lato sinistro.

L’autobus è partito a mezzogiorno e ho sperato che il viaggio fosse più fluido rispetto quanto scritto nella mia guida, ma presto iniziarono i primi problemi al motore  esattamente come era scritto nella guida turistica.

Viaggiavamo sulla China National Highway 314 che conduce all’autostrada Karakoram, fermandoci di tanto in tanto a riparare l’autobus.

A poco a poco il panorama dal finestrino diventava sempre più piacevole.

C’era un bellissimo fiume con dietro colline di sabbia, montagne rocciose e montagne innevate.

C’erano pecore e le capre d’allevamento e piccole case qua e là, fatte con pietre accatastate.

Cina-Kashgar-Tashkurgan-China-National-Highway-314-montagne-innevate
Le nuvole erano così vicine..

Ho visto alcune yurte abitate.

A causa dell’alta quota, la luce era molto limpida.

Il posto più bello era il lago di Karakul la cui altitudine apparentemente è di 3600 metri.

Il bordo del lago era viola e il centro brillava come un opale.

E le montagne sullo sfondo erano alte almeno 7000 metri.

Dicono che i colori del lago cambiano a seconda dell’ora del giorno, quando siamo passati erano circa le 7 di sera a Pechino.

Cina-Kashgar-Tashkurgan-China-National-Highway-314-Karakul-lago
L’incredibile lago Karakul

Speravo che l’autobus se doveva rompersi lo avrebbe fatto in questo punto, ma sfortunatamente stava proseguendo molto bene, per questo motivo è passato a tutta velocità.

Questo è un aspetto negativo di un autobus locale, se fosse stato un autobus turistico si sarebbe fermato ed avremmo potuto spendere un pò di tempo in questo bellissimo posto.

Ho scattato più foto possibili dal finestrino.

E ho cercato di ricordare questo meraviglioso panorama.

In effetti, penso che sia stata la scena più bella che abbia mai visto.

Dopo Karakul, passammo dove c’erano dei pascoli e ho visto anche dei cammelli.

I bambini salutavano il nostro autobus.

Cina-Kashgar-Tashkurgan-China-National-Highway-314-cammelli
Una fila di cammelli

Lungo la strada c’erano alcuni posti di blocco e alla fine siamo arrivati ​​a Tashkurgan intorno alle 21:30, dove ci siamo fermati una notte.

Alla fine questo viaggio sull’autobus malmesso è durato circa 9 ore e mezza, ma poiché il panorama era meraviglioso, sono rimasta soddisfatta.

Al nostro arrivo, siamo andati al Transport Hotel proprio accanto al terminal degli autobus, così hanno fatto anche tutti gli altri.

La stanza costava 60 yuan, la più economica che avevamo trovato in Cina, ma le lenzuola non erano molto pulite e non avevano la toilette con lo sciacquone, quindi ogni volta dovevamo attingere acqua con una bacinella per pulire.

Questo posto è talmente fuori dal mondo che non potevo lamentarmi.

Per la cena, siamo andati in un piccolo ristorante sull’unica strada di questo villaggio con l’uomo britannico conosciuto sull’autobus.

Solo una donna ci lavorava e non aveva un menu.

Ci è stato chiesto se volevamo riso o noodle e manzo o pollo, quindi ho scelto manzo e noodle.

Ci ha servito un piatto con molti pezzi di patate e un po ‘di manzo tutto fritto.

Quando ero circa a metà cena ci ha servito la pasta di grano piatta.

Con due bottiglie di birra, complessivamente il conto è stato di 104 yuan, che era troppo costoso per quello che avevamo mangiato.

Ma cosa potevamo fare o dire in questo posto …

L’uomo britannico viveva in Oman ed era in viaggio da solo lasciando a casa moglie e figli.

Aveva vissuto anche in un luogo remoto in Africa e ora apparentemente gestiva un’attività in Oman.

Ci sono molte persone completamente diverse in questo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *