Un ottimo ristorante

Un ottimo ristorante

[Settembre 2017]

Se si pensa alla Grecia viene in mente il cielo azzurro, ma il giorno dopo nell’isola di Zante il tempo era nuvoloso.

A causa del forte vento il tour che avevamo prenotato è stato cancellato.

Così abbiamo passato la giornata nel centro abitato di Zante.

C’è solo una via principale qui e non so quante volte abbiamo fatto su e giù durante questa vacanza.

La prima cosa che abbiamo deciso di fare i questo giorno è una visita alla chiesa di Santo Dionisio.

Questa chiesa, dove si venera il vescovo Dionisio, un santo nato qui nel 1547 e morto nel 1622 e conosciuto come il “santo del perdono”, è uno dei tre edifici importanti sopravvissuti al  terremoto.

Nel museo annesso alla chiesa, (ingresso 1 euro)  erano esposti alcuni tesori scampati al terremoto.

Da qui era iniziato a piovere.

Tra una cosa e l’altra si era fatta ora di pranzo e abbiamo deciso di andare al ristorante The Yard of Taste, che avevamo trovato su internet.

Malgrado fosse un piccolo centro ci eravamo un po’ persi alla fine, trovato il ristorante era abbastanz di classe.

Arrivati al tavolo ci hanno subito portato  acqua minerale e bruschetta.

Abbiamo deciso di prendere un solo un antipasto,

Un piatto di formaggio feta fritto coperto di frutta e miele.

Era molto buono.

Avremmo potuto anche ordinarne uno a testa.

Come piatto principale io ho preso filetto di maiale mio marito vitello.

Era servito con salsa di funghi e puré di patate.

In realtà al mio piatto originariamente ci doveva essere abbinato il riso basmati, ma siccome non i piace molto ho ottenuto di poterlo sostituire col puré.

La carne era cotta al punto giusto e anche i funghi erano buoni

Come vino abbiamo preso, ovviamente, un vino greco, anche se non era del posto.

Il vino mi è piaciuto molto e ne ho ordinato anche online delle bottiglie tornata a Londra.

Dopo il pasto abbiamo assaggiato un liquore che ci avevano consigliato chiamato Mastika, ricavato dalla resina di una pianta chiamata mastik, in italiano lentischio. 。

Era un sapore che sentivo per la prima volta.

In serata siamo andati nel villaggio di Bohali da cui si vede il panorama di Zante.

Ci sono i resti di un castello, ma era chiuso.

La vista era molto bella e ci siamo seduti a guardare i colori del paese che cambiavano e le luci che man mano venivano accese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *