La bellezza della spiaggia de La Pelosa e’ stata superiore alle nostre aspettative

La bellezza della spiaggia de La Pelosa e’ stata superiore alle nostre aspettative

Durante il nostro soggiorno ad Alghero, Sardegna, volevamo andare alla spiaggia chiamata La Pelosa a Stintino.

Non solo ho visto le foto molte volte, ma l’anno scorso una mia amica che ci è stata mi ha parlato della sua bellezza.

Infatti, quando siamo venuti ad Alghero due anni fa, volevamo andarci, ma abbiamo rinunciato perché non c’era il servizio bus e il tempo non era bello.

Questa spiaggia e’ diventata a pagamento da quest’anno e costa 3,5 € a persona al giorno.

Stintino-La Pelosa-spiaggia
L’acqua e’ molto bassa e consente di passeggiare

Tuttavia, poiché è uno spazio pubblico, è gratuito se si cammina sulla spiaggia e si entra in mare.

Ti verrà addebitato se ti siedi in spiaggia.

Abbiamo prenotato e pagato online circa una settimana prima.

All’epoca era già tutto esaurito fino alla fine di agosto, quindi abbiamo deciso di andarci a settembre.

È davvero una spiaggia popolare.

Avevamo intenzione di andare a Stintino con l’autobus locale e il giorno prima siamo andati alla biglietteria alla fermata dell’autobus di Alghero, ma era sempre chiusa e non potevamo avere nessuna informazione.

Quindi abbiamo inviato un messaggio alla compagnia di bus & tour Cattogno Viaggi, quella che ha organizzato il tour dell’Asinara e abbiamo ricevuto subito una risposta, cosi’ abbiamo prenotato.

Sardegna-La Pelosa-spiaggia-affollata
Una spiaggia molto popolare

Come avevo gia’ detto, questa azienda è molto affidabile.

La mattina abbiamo preso l’autobus (andata e ritorno € 15) in Piazza delle Mercede e siamo arrivati ​​a destinazione in circa un’ora.

Da lì alla spiaggia, abbiamo dovuto camminare per una distanza considerevole tenendo il mare alla nostra destra.

A poco a poco, il colore del mare è diventato quello che avevo visto nelle fotografie.

Abbiamo potuto vedere che l’acqua era piuttosto bassa.

Qui si trovavano anche le “Torri d’Aragona” (torri di guardia per scongiurare l’invasione degli arabi) che si possono trovare in tutta la Sardegna e che rendeva lo scenario ancora più pittoresco.

Siamo scesi in spiaggia e ci siamo assicurati un ombrellone (€ 30).

Stintino-La Pelosa-torre-aragonese
La Torre Aragonese

Poi siamo tornati al livello della strada fino al punto di controllo, abbiamo dimostrato di aver prenotato la spiaggia con il cellulare di mio marito e ottenuto un braccialetto di carta ciascuno.

In spiaggia, il personale a volte guarda intorno per controllare i braccialetti delle persone.

Affittiamo sempre sdraio e ombrelloni a pagamento in spiaggia, ma in Italia tutte le spiagge devono avere lo spazio libero dove le persone possono stendere i propri asciugamani per godersi il mare.

C’era lo spazio libero sul lato sinistro.

Certo, in ogni caso devi pagare per rimanere in spiaggia.

Prima abbiamo fatto una breve passeggiata, ci siamo goduti il ​​paesaggio intorno a noi e poi siamo andati in mare.

Stintino-La Pelosa-azzurro-del-mare
Le diverse gradazioni di azzurro del mare

È poco profondo con la soffice sabbia bianca mi sentivo davvero bene.

L’acqua era però più fredda della spiaggia dell’Asinara di due giorni prima.

Il colore del mare era come l’acquamarina dei gioielli.

L’area in mare aperto era più scura e più blu del crisocolla, probabilmente assomiglia piu’ al colore dell’azzurrite.

Penso che la bellezza de La Pelosa sia al livello delle spiagge dei Caraibi.

[Sept. 2020]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *