Il ristorante Isola Caprera a Lodi

Il ristorante Isola Caprera a Lodi

[ Apr.2019 ] Avevamo un po ‘di tempo prima del nostro volo, ed abbiamo deciso di visitare Lodi, una città che si trova a circa 30 km a sud est di Milano .

Non è una città famosa nel mondo, ma ha una lunga storia dall’epoca romana, e si sviluppò come un hub di trasporto. A Lodi c’è una magnifica cattedrale.

Abbiamo controllato su internet e abbiamo visto che questa domenica la cattedrale è aperta al pubblico dalle 15:30, quindi abbiamo deciso di pranzare prima della visita.

ristorante-isola-caprera-lodi-interno
Interno del ristorante

Il ristorante dove siamo stati, e che un sito web raccomandava, si chiamava Isola Caprera.

Si trova un po ‘lontano dal centro della città e ha l’atmosfera di un Agriturismo (i ristoranti e gli alberghi gestiti dagli agricoltori).

Secondo il loro sito web, la famiglia Meani gestisce il ristorante da tre generazioni ed offrono cibi tradizionali di Lodi.

Quando siamo arrivati al ristorante, abbiamo notato alcuni pavoni seduti su un balcone.

L’esterno dell’edificio non era molto particolare, ma era molto bello all’interno.

Immagino che le persone affittino questo posto per organizzare feste di matrimonio e altro..

isola-caprera-ristorante-lodi
Oche nel giardino del ristorante

Ci hanno dato un tavolo vicino alla finestra da dove potevamo guardare il loro giardino.

C’era un pavone che seguiva due anatre per tutto il giardino, il che era piuttosto divertente.

Sarà sicuramente più bello con i fiori in primavera e con il tempo migliore.

Un cameriere di grande presenza la cui vita poteva essere di almeno 130 cm si avvicinò a noi per darci la loro lista di vini.

Interessante, la maggior parte dei loro vini rossi erano Bonarda, che sono leggermente frizzanti.

Apparentemente Bonarda è un uva che è nata non lontano da Lodi, quindi è decisamente locale.

bonarda-lodi-cresta-del-griffi
Bonarda Cresta del Griffi

Di solito non beviamo il rosso frizzante, ma abbiamo ordinato una bottiglia in questa occasione e si è rivelata molto buona.

Pensavo fosse a bassa gradazione, ma in effetti, la gradazione era al 13,5% ed il gusto era molto piacevole.

Per l’antipasto, abbiamo condiviso un piatto con prosciutti assortiti, salame ed una specie di cotoletta ed un piatto di verdure e formaggio.

Mio marito scelse il coniglio come portata principale ed io ho scelto la quaglia.

La mia quaglia è arrivata con un sacco di verdure, un pò di uvetta, ed era incantevole.

Sia il coniglio che la quaglia avevano molte ossa, entrambi pensammo che avremmo potuto mangiare di più.

Come dessert, mio marito un Semifreddo e io una crostata con marmellata, di cui non ricordo il nome.

Il conto è stato di € 86,50 (£ 75, $ 97), che non era affatto male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *