Vacanze estive in Canada

Vacanze estive in Canada

[ Giu.2019 ] Quest’anno abbiamo trascorso le nostre vacanze estive in Canada.

Mio marito aveva sempre desiderato visitare questo paese, perché il suo fumetto preferito che leggeva da bambino era ambientato in Canada.

Siamo volati dal caotico aereoporto Heathrow di Londra con Air Canada.

Canada-Toronto-Toronto-Pearson-International-Airport-interno
L’interno del Toronto Pearson International Airport

Siamo partiti un’ora dopo esserci seduti al nostro posto in aereo, per questo ci abbiamo messo più di otto ore.

È successo che il libro che stavo leggendo durante il volo parlasse del Canada, anche se la storia riguardava Auschwitz.

Quando i nazisti imprigionarono gli ebrei nei campi di concentramento gli sottrassero tutti i loro beni che vennero immagazzinati in un magazzino che venne chiamato da tutti “Canada” perchè era considerata una “ricca terra lontana”.

Arrivammo a Toronto in Canada, nella “ricca terra lontana” ed entrammo senza problemi nel Paese.

Avevamo acquistato in anticipo l’Electronic Travel Authorization (eTA), è molto facile farlo online (7 dollari canadesi ≒ £ 4,35, € 4,70, US $ 5,30)

canada-toronto-treno-espresso-interno
Dentro il treno espresso dall’aereoporto al cetro

Siamo andati all’ufficio informazioni all’aeroporto per chiedere come raggiungere il centro città, ci hanno mostrato due possibilità e stampato le mappe dei percorsi.

Abbiamo scelto il treno espresso (12,75 C $) che impiegava circa 25 minuti per arrivare alla Union Station nel centro della città.

L’autobus è molto più economico, ma a quanto pare impiega fino a un’ora. siamo arrivati ​​bella Union Station ed il treno era completo.

Da qui avremmo potuto prendere la metropolitana e la terza stazione sarebbe stata la più vicina al nostro hotel, ma per arrivare alla metropolitana non c’era una scala mobile ne un ascensore e le nostre valigie erano molto pesanti così abbiamo deciso di prendere un taxi.

Il taxi costò 10 C $ inclusa la mancia, dalla stazione al nostro hotel chiamato Chelsea Hotel.

Ne scriverò più avanti, in Canada non puoi evitare questo imbarazzante sistema basato sulle mance.

Il Chelsea Hotel è un vecchio gigantesco hotel che ci ricordò quello di Boston negli Stati Uniti.

La hall era affollata ed era più simile a un centro commerciale piuttosto che a un hotel.

Le dimensioni della stanza non erano male, ma l’interno era poco interessante.

canada-toronto-controfiletto-contorno
Controfiletto con controno “al dente”

E la finestra era sporca.

Uscimmo per fare una camminata nel nostro quartiere e ci fermammo in un ristorante, parte di una catena, chiamato Reds.

Avevano un’offerta speciale con un 15% di sconto per gli ospiti del Chelsea Hotel.

Sia io che mio marito abbiamo scelto il controfiletto per non spendere troppo, ma ci hanno servito carne spessa senza grassi di fatto un filetto, ed era molto buono.

Ed abbiamo scelto vino canadese che non avevamo mai assaggiato.

Non sapevamo che il Canada fosse un paese produttore di vino.

In effetti, la latitudine di Toronto è più o meno la stessa di Firenze in Italia.

canada-toronto-primo-vino-canadese-niagara
Il nostro primo vino canadese

Pensavo che il Canada fosse nell’estremo nord, perciò di aver volato da Londra verso nord, ma in realtà era l’opposto, quindi è comprensibile che producano buoni vini.

Quello che abbiamo bevuto era prodotto nella zona del Niagara e aveva un sapore pieno e ricco.

A proposito, le verdure che servite con la carne erano cotte al dente.

All’interno del contorno c’erano alcuni piselli in baccelli, che mangiavo da piccola, ho provato un pò di nostaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *