In bicicletta a Yangshuo

In bicicletta a Yangshuo

[ Ago.1996 ] Siamo andati da Guilina Yangshuo in minibus, in Cina.

Avevamo scoperto che molte cose erano due volte più care dei prezzi indicati nella guida, quindi mi aspettavo che il viaggio in minibus sarebbe potuto costare 15 yuan ($ 1 = 8,28 yuan in quei giorni), ma in effetti il costo era di soli 6 yuan come era scritto sul mio libro.

Ci sono volute circa 2 ore per arrivarci.

A poco a poco apparvero di fronte a noi le montagne frastagliate.

Alla fermata dell’autobus a Ynagshuo, dove siamo scesi, c’erano alcune persone degli hotel che chiamavano i turisti per attirare l’attenzione.

Cina-Yangshuo-persone-città
La vivace città di Yangshuo

Ne abbiamo scelto uno chiamato Holiday Inn, che non aveva nulla a che fare con la grande catena mondiale con lo stesso nome.

Costava 40 yuan per camera doppia con aria condizionata.

C’erano zanzariere legate sopra i letti.

Il bagno non era particolarmente bello, ma a parte questo era comodo.

Yangshuo era un popolare ritrovo per backpacker stranieri, quindi c’erano molti caffè per gli stranieri e negozi di souvenir allineati all’infinito.

Ho preso un pancake alla banana in uno di essi.

Usavano quasi tutti un abaco (per il calcolo manuale).

Cina-Yangshuo-venditori-souvenir
Una fila di venditori di souvenir

Era diverso da quelli giapponesi con due palline nella parte superiore e cinque nella parte inferiore ed era piuttosto grande.

Sembrava che usassero comunemente gli abaci.

Il venditore me lo mostrò per dirmi quanto costava, ma non capii affatto il numero.

C’erano anche molti turisti locali che venivano da Guilin in battelli turistici e abbiamo fatto un po ‘di shopping mescolati con loro.

Ho comprato una giacca calda di seta per il viaggio.

Il primo prezzo richiesto era di 260 yuan, ma dopo la contrattazione alla fine ho pagato solo 130 yuan.

I venditori di questo tipo di stand di souvenir si aspettano la contrattazione, quindi i loro primi prezzi sono sempre troppo alti.

Non contratto mai nella mia vita di tutti i giorni, ma durante questo viaggio mi sono abituata benissimo.

Dopo lo shopping, abbiamo fatto un giro in bicicletta.

Cina-Yangshuo-bicicletta-montagna
In giro in bicicletta

Abbiamo noleggiato le biciclette da un negozio gestito da una coppia di mezza età che sembravano brave persone (5 yuan ciascuno).

Abbiamo iniziato a pedalare verso Moon Hill intorno alle 16:00.

Ci hanno offerto una guida, ma abbiamo deciso di non averne una, e sicuramente ci siamo persi.

Quindi abbiamo dovuto chiedere la strada alla gente ed alcune volte e abbiamo scoperto che tutte qle persone erano molto gentili, il che mi ha sorpreso, perché avevo letto che i cinesi erano un pò scontrosi.

Le strade erano molto polverose e i camion passavano sollevando polvere uno dopo l’altro.

Ho dovuto fare uno sforzo enorme per andare avanti.

Lungo la strada, un uomo svedese di nome Erik si unì a noi, a questo punto non potevo più rinunciare.

E’ stato difficile, ma anche gratificante, ad esempio, abbiamo visto una scena in cui le persone stavano facendo fare il bagno ai bufali d’acqua.

Era un’atmosfera incantevole e pittoresca.

Ci stavamo avvicinando a Moon Hill, ma abbiamo preso una strada sbagliata e siamo finiti in un villaggio vicino.

Cina-Yangshuo-ragazzo-bufalo
Un ragazzo con un bufalo

Una giovane donna che vendeva bottiglie d’acqua ai turisti ci offrì di guidarci al suo villaggio, dicendo che ci voleva mostrare le strane montagne rocciose e offrire una cena.

Sembrava interessante, ma il sole stava già tramontando e si stava facendo buio.

Il villaggio era molto semplice con case di mattoni o pietra con le montagne frastagliate sullo sfondo.

È stato un peccato non poterle fotografare, perché era già troppo buio.

A proposito, ho scoperto che in Cina molte giovani donne come questa lavoravano sodo.

Sul minibus che ci ha portato a Yangshuo, due donne sui vent’anni gestivano i passeggeri in modo efficiente.

Entrambe avevano un’espressione vivace sul viso.

Così abbiamo rifiutato l’offerta della donna ed abbiamo iniziato a tornare indietro senza vedere Moon Hill.

A quel punto, le strade erano completamente buie.

Cina-Yangshuo-montagne-tramonto
Dopo il tramonto diventava buio presto

Le biciclette non avevano una luce.

Le sagome nere delle montagne frastagliate spiccavano contro il cielo notturno, dove potevo vedere le luci occasionali degli aeroplani lontani e la mezzaluna splendeva.

C’erano alcune lucciole e una di esse si tuffò nel mio petto.

Non era solo l’ambiente esotico, ma mi sentivo davvero come se fossimo su un altro pianeta.

Alla fine tornammo nella città di Yangshuo usando i fari delle macchine che a volte passavano ed anche la luce della luna.

È stata un’esperienza difficile, se non più dura della scalata di Fubo Hill a Guilin.

L’uomo al negozio di biciclette a noleggio disse con gesti: “Devi avere un bel mal di schiena. Riposati bene stanotte”, così mi ha scaldato il cuore.

Inutile dire che il bicchiere di birra che ho bevuto dopo cena è stato particolarmente buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *